Sostanze letali: è allerta pillole dimagranti

13 maggio 2015

Allerta su alcune pillole dimagranti e creme a base di 2,4-dinitrofenolo (DNP) una sostanza illecita che potrebbe essere letale, utilizzata per aumentare il metabolismo e quindi favorire la perdita di peso. una ragazza di 21 anni è morta dopo aver assunto alcune pillole dimagranti comprate online L’Interpol ha rinnovato l’allarme dopo che in Gran Bretagna una ragazza di 21 anni è morta per aver fatto uso di alcune pillole dimagranti acquistate online. Stessa cosa è accaduta in Francia dove un ragazzo è gravemente malato. Data la sua pericolosità, come dicevamo, questa sostanza è stata ritirata dal mercato ma è acquistabile tranquillamente in rete poiché le sono attribuiti nomi di fantasia. Proprio 2 anni fa il nostro Ministero della Salute aveva invitato a non acquistare l’integratore brucia-grassi chiamato Pure Caffeine 200 mg, pillole prodotte da una società tedesca che dato il nome traevano in inganno molto facilmente.

pillole

Quantità elevate di DNP, che si raggiungono facilmente assumendo dalle 4 alle 10 compresse in pochi giorni, possono risultare letali e, cosa ancora più preoccupante, una volta intossicati, non esistono rimedi medici per poter salvare la vita dei pazienti. Secondo MarkMonitor, un’azienda specializzata in protezione brand on line, sono oltre 165 i negozi su internet che vendono queste pillole dimagranti a base di Dinitrofenolo, l’azione delle autorità sanitarie è spesso complicata dal fatto che la maggior parte di questi negozi ha sede in paesi stranieri. Così come nel resto d’Europa, anche in Italia vendere il DNP come prodotto per perdere peso è illegale.

I commenti degli utenti