Papa Francesco: lettera affinché si esprima contro gli OGM

18 maggio 2015

Una lettera a Papa Francesco con la richiesta specifica di esprimersi “criticamente sui transgenici e in appoggio all’agricoltura contadina”. Questa la richiesta di otto scienziati ed esperti, secondo i quali, la presa di posizione del Papa potrebbe contribuire a “salvare i popoli e il pianeta dalla minaccia costituita dal controllo sulla vita da parte di imprese che monopolizzano i semi, chiave di tutta la rete alimentare”. Alcuni scienziati hanno firmato una lettera inviata a papa francesco affinché si esprima contro gli OGM Tra i firmatari della missiva ci sono Vandana Shiva, Ana María Primavesi, Andrés E. Carrasco, Elena Álvarez-Buylla, Pat Mooney, Paulo Kageyama, Rubens Nodari, Vanderley Pignati, scienziati che da decenni studiano gli OGM conoscendone anche il più piccolo aspetto, inoltre questi ultimi sottolineano il fatto che “con i transgenici le grandi corporation dell’agribusiness avanzano verso il controllo assoluto del sistema agroalimentare”. Secondo le statistiche ufficiali, infatti, i transgenici producono meno per ettaro usando maggiore quantità di agrochimici e, di conseguenza, provocano aumento della disoccupazione nelle campagne e svuotamento dei campi. “Le forme di agricoltura senza transgenici, basate su contadine, contadini e piccoli agricoltori, sulla diversificazione e sulle scienze che sentono la responsabilità sociale e ambientale – ricordano, infine, gli otto firmatari della missiva rivolta al Papa che a breve pubblicherà un’enciclica sull’ambiente – sono essenziali per affrontare la fame e il cambiamento climatico, però sono a rischio a causa della contaminazione transgenica e della crescita dei monopoli delle corporation”.

I commenti degli utenti