PizzaVan, la pizza cotta a domicilio

21 maggio 2015

Quante volte, quando ordiniamo una pizza a domicilio, questa arriva a casa nostra piuttosto fredda? A trovare una soluzione all’annoso problema dei buongustai che amano mangiare una pizza ben calda ma che non ne vogliono sapere di schiodarsi dal proprio divano, ci hanno pensato i ragazzi di PizzaVan, preparare la pizza sotto casa dei clienti e consegnarla pochi secondi dopo una nuova start-up che propone di fare la pizza a domicilio. L’idea è semplice: cuocere la pizza sotto casa dei clienti su un piccolo forno montato su l’Apecar: “La nostra idea è dire no alla pizza fredda e accartocciata e sostituirla con una pizza cotta su un’Apecar. O meglio su un piccolo forno montato sul mezzo. Così chi vuole una pizza si collega all’app trova l’Apecar più vicino e prenota. Il pizzaiolo si avvicina all’abitazione e una volta arrivato al citofono si mette a fare la pizza”, ha spiegato Marco Passaro, uno dei giovani del team di Benevento composto anche da Vincenzo e Tonia Saltarello, Vincenzo Maddaluno e Samuele Paglia.

pizza a domicilio

L’iniziativa è rivolta non solo ai clienti più esigenti ma anche ai pizzaioli che non sono in grado di sostenere le spese per l’apertura di un proprio locale e anche alle pizzerie che puntano sulle consegne a domicilio. Il punto debole, forse, è il prezzo: si parte da 6 euro a pizza ma i ragazzi di PizzaVan stanno cercando di ritoccare questi dettagli. L’interesse, comunque, c’è: con una piccola indagine di mercato, su un campione di 600 persone, l’87% degli intervistati si è detto favorevole all’idea (e quindi anche all’utilizzo) di PizzaVan e in particolare dell’app che permette di geolocalizzare il pizzaiolo più vicino. E voi, cosa ne pensate?

I commenti degli utenti