Chef emergenti alla ribalta: si riparte da Napoli

25 maggio 2015

Centro e Sud Italia insieme, questa la novità del Premio Miglior Chef Emergente Centro-Sud organizzato da Luigi Cremona e Witaly. Al Circolo Canottieri di Napoli, affacciato sul golfo, il 30-31 Maggio e 1 Giugno più di 20 chef gareggeranno per il titolo ambito esibendosi dinanzi ad un pubblico di giurati. i partecipanti si sfideranno con piatti che simboleggino la loro cucina, e lunedì si decreterà il vincitore Sfida anche per la categoria pizza, con 21 pizzaioli under35. 11 anni fa, proprio da Napoli partì l’avventura di Cremona, talent scout di tanti chef e pizzaioli divenuti poi nel corso degli anni popolari. Impresa ardua quella di organizzare una competizione di questa portata in soli 3 giorni. Il sabato e la domenica i partecipanti si sfideranno a suon di piatti che simboleggiano la loro cucina, lunedì invece saranno decretati i vincitori che rappresenteranno il Centro ed il Sud della penisola nella gara finale che si terrà a Roma il 5 ottobre.

Emergente Sud

Tra una sfida e l’altra, il pubblico potrà degustare le preparazioni di alcuni chef stellati provenienti da varie regioni nell’area gourmet, tra cui Antonio Pisaniello de La Locanda di Bu di Nusco (Av) e Salvatore Bianco, chef de Il Comandante dell’Hotel Romeo di Napoli. Abbiamo chiesto a Luigi Cremona alcune notizie dettagliate sulla manifestazione: “È stato difficile riuscire a coordinare tutti i partecipanti e a concentrare le gare in così pochi giorni, ci sono state numerosissime richieste di partecipazione. Abbiamo accorpato le tappe del Centro e del Sud per dare una maggiore visibilità agli chef di questi territori. Mi aspetto una grande partecipazione da parte del pubblico che, oltre a conoscere in maniera approfondita la cucina italiana così suddivisa, avrà la possibilità di provare tantissimi prodotti di aziende importanti a livello nazionale ed internazionale“.

cristoforo trapani

Questi gli chef che affronteranno la gara. Dalle Marche: Andrea Giuseppucci – La Gattabuia, Nikita Sergeev – Ristorante l’Arcade. Dalla Toscana: Michele Panzarini – Il Pellicano, Andrea Madonia – Fubi’s. Dall’Abruzzo: Almerino Lombardi – Ristorante Reale. Dal Lazio: Mirko Ceravolo – Ristorante Il Fungo, Mattia Lattanzio – Pipero al Rex, Francesco Palombo – Naturalmente Nacci, Davide Mandarino – La Terrazza, Marco Mattana – Trattoria Epiro. Dalla Campania: Claudio Girardi – Boda de Ciondro, Marco Laudato – Rossellinis Palazzo Avino, Maurizio De Riggi – Markus, Giovanni Arvonio – Taberna del Principe. Dalla Basilicata: Gianfranco Bruno – Lo Scrigno Dei Sapori. Dalla Puglia: Giovanni Gigante – Cecconi’s Mayfair, Giuseppe De Lucia – Pashà, Andrea Cannalire – La Sommità di Ostuni. Dalla Calabria: Francesco Carlini – Ariha Hotel, Antonio Biafora – Hotel Biafora. Dalla Sicilia: Giuseppe Raciti – Zash.

La pizza margherita di Andrea Godi

I pizzaioli saranno: dalle Marche: Andrea Coppari – Mezzometro Pizza a Jesi, Valentina D’Erasmo – Mamma Rosa, Luca Barbatosta – Urbino dei Laghi. Dalla Toscana: Stefano Canosci – Pizzeria Chicco, Giuseppe Carannante – Accà. Dal Lazio: Emiliano Di Lelio – Pizzeria Sancho, Paolo Russo – Pizzeria Ricomincio da Tre, Elio Santosuosso – La Gatta Mangiona, Pier Daniele Seu – Gazometro38, Alessio Pasquazi – Pizzeria Evolution e Gaetano Buranelli. Dalla Campania: Francesco Genovesi – Solo Pizza, Fabio Cozzolino – 50 Kalò, Angelo Rumolo – Grotto Pizzeria Castello, Claudio Spica – La Dea Bendata, Alessandro Izzo – Palazzo Petrucci, Roberto Luongo – Zi Nicolina. Dalla Basilicata: Nicola De Carlo – Fandango. Dal Molise: Roberto Miele – La Taverna del Re. Dalla Calabria: Hamid Azizy – Santa Caterina e Giorgia Riggio. Dalla Sicilia: Cristian Battiato – 7+, Gianluca Graci – Sarda Salata, Pizza e Spaghetti.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti