Arrogant Sour Festival: la festa delle birre acide

27 maggio 2015

Conoscete  le birre acide? No? Bene, tra qualche giorno è la vostra occasione: a Reggio Emilia, dal 29 al 31 maggio, proprio nel centro cittadino, presso i Chiostri della Ghiara,è a reggio emilia il festival più grande d'europa dedicato alle birre acide l’Arrogant Pub organizza per il terzo anno consecutivo l’Arrogant Sour Festival. Non è una categoria semplice, quella delle birre acide, proprio a causa di questo gusto in particolare. Ricordate, ad esempio, il video divertente che circolava  sui social network? Si trattava della reazione di alcuni bimbi davanti al primo assaggio in assoluto di limone nella loro vita. Il video, che era effettivamente esilarante, dimostrava, oltre alla simpatica perfidia di certi genitori, che il nostro palato non percepisce l’acidità come qualcosa di piacevole.

Aspro

O meglio, l’acidità diventa qualcosa di piacevole quando si riesce a farci l’abitudine. Negli ultimi anni c’è stata un po’ una riscossa dell’acidità. Nel vino viene esaltata da tutti i degustatori e i giornalisti enoici e nel mondo delle birre c’è stata una profonda riscoperta degli stili acidi di lunghissima tradizione brusselese, oggi praticati, con le necessarie e dovute differenze, anche da molti birrai di casa nostra.

birre acide

Si tratta molto probabilmente del festival dedicato alle birre acide più importante d’Europa, dove su 40 m di bancone, ruoteranno oltre 140 birre, su 70 vie di spillatura. L’Italia sarà presente con molti birrifici che da qualche anno si dedicano alle sperimentazioni acide con grandi successi, come per esempio Loverbeer, Montegioco, Birrificio del Ducato, Birra del Borgo, Croce di Malto, Vento Forte, Amiata; ma soprattutto ci saranno i mostri sacri delle birre acide belga; stiamo parlando di Cantillon, De Ranke e Geuzerie Tilquin, accompagnate da Oud Berseel e Rodenbach.

Birre Acide

E poi chiaramente tanti altri, per una tre giorni dedicata a Lambic, Geuze, Kriek e Framboise, Gose, Berliner Weisse, Oud Bruin, Flamish Red Ale e Faro. Dietro gli spillatori, a spiegarvi la comlpessità delle birre in degustazione ci saranno i pubblican (Manuele Colonna, Giorgio Chioffi, e Luca Parisi da Roma; Nino Maiorano da Milano, Alessandro Belli che gioca in casa, Michele Galati e Claudio Cappelli dalla bergamasca, Vanni Borin da Quinto Vicentino e Gianluca Polini da Avellino; più qualche guest straniero da Francia, Belgio e Spagna) mentre durante i seminari interverranno i mastri birrai (tra cui Leonardo di Vincenzo, Walter Loverier, Jean Van Roy, Xavier Serra, Riccardo Franzosi solo per citarne alcuni) moderati da Kuaska, Luca Giaccone (Guida Birre d’Italia, Slow Food) e Andrea Camaschella (Fermento Birra).

Arrogant-Sour-Festival-2014-4

Se il pomeriggio sarà dedicato alla cultura birraria, le serate daranno spazio alla musica live. Per quanto riguarda la parte del cibo, invece, scordatevi i soliti hamburger o panini da fiera birraria; qui siamo in Emilia: si mangia con la tradizione tipica e golosa dell'emilia romagnaquindi largo a lasagne e tortelli, stracotti di cinghiale e tagliate, gnocco e mortadella e tante altre prelibatezze di produttori locali. Non possiamo tralasciare però, che oltre le 70 vie alla spina, sarà allestita anche una bottaia, dove le birre protagoniste del festival verranno spillate direttamente dai legni in cui è avvenuta la loro maturazione. Preparatevi a strabuzzare gli occhi e a rimanere a bocca aperta, come i bambini del video del limone, ma con molta consapevolezza in più.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti