Differenze tra yogurt e yogurt alla greca

28 maggio 2015

Posso resistere a tutto tranne che alla tentazione”. Oscar Wilde. Fino a qualche anno fa lo yogurt alla greca era un cibo esotico, uno dei ricordi culinari di una splendida vacanza sul mar Egeo, tra le spiagge delle Cicladi o tra i monumenti di Atene: impossibile da ritrovare una volta rientrati in Italia. Oggi non è più così e questa specialità è facilmente reperibile in ogni supermercato dell’Italia Non solo: negli ultimi tempi questo prodotto sta conquistando un numero sempre maggiore di estimatori ed estimatrici. Perché? Che cosa ha di tanto particolare? Qual è la differenza tra lo yogurt alla greca e lo yogurt normale?

differenze  yogurt alla greca 2

Per scoprire ciò che fa dello yogurt alla greca un prodotto a sé bisogna partire dal metodo di produzione. Entrambe le tipologie di yogurt derivano dal latte vaccino lasciato fermentare con specifici batteri. Tuttavia, per realizzare uno yogurt alla greca è necessario più del doppio del quantitativo di latte normalmente impiegato per la produzione di yogurt tradizionale: il procedimento che si segue per la sua realizzazione, detto colatura, prevede che tutta questa quantità di latte venga fatta passare attraverso un filtro, al fine di eliminare gran parte della sua componente acquosa. Il risultato è un prodotto naturalmente denso e dalla consistenza compatta. Altro aspetto degno di nota che differenzia lo yogurt alla greca rispetto a quello tradizionale è l’elevato contenuto di proteine e il notevole potere saziante.

differenze yogurt alla greca 3

Sono queste le caratteristiche e le proprietà che stanno facendo innamorare sempre più italiani. A confermarlo anche l’ultima indagine di Assolatte secondo cui negli ultimi anni, se il comparto in generale ha avuto una leggera contrazione (-5%), sono invece aumentate le vendite dello yogurt alla greca (circa 7mila tonnellate). Allora, lasciatevi tentare da Müller Passione alla Greca, perfetto in ogni momento della giornata, a colazione, a merenda ma anche a pranzo, magari accompagnato da frutta fresca di stagione. Negli ultimi anni è aumentata in Italia la richiesta di yogurt alla grecaSi presta bene anche ad alleggerire i sensi di colpa, in quanto può essere considerato un valido sostituto di ingredienti più grassi come burro, panna o mascarpone in tante preparazioni della tradizione e non, dalle torte al classico tiramisù, senza modificarne il gusto. È ottimo per i bambini ma anche per gli sportivi, grazie a un buon apporto di proteine che garantiscono la corretta funzionalità muscolare. Le proteine, inoltre, aiutano a prolungare il senso di sazietà, cosa particolarmente gradita da chi si sta preparando per la prova costume: Da ultimo, ma non meno importante, la sua caratteristica di avere lo 0% di grassi, che ne fa un alimento perfetto per chi desidera abbandonarsi ad un momento di piacevole leggerezza.

I commenti degli utenti