Lite tra genitori sull’alimentazione del figlio

28 maggio 2015

Diatriba tra due genitori divorziati di Bergamo, per l’alimentazione del figlio: con la mamma il bambino mangiava solo verdure e riso bollito con il papà invece andava al fast food. I due, totalmente in disaccordo sul tipo di alimentazione da dare al figlio dodicenne, sono finiti così in Tribunale. la mamma segue un regime macrobiotico, il padre dava al figlio la carne durante il weekend Come racconta l’Eco di Bergamo la mamma del piccolo non mangia carne da oltre 9 anni e segue un regime alimentare macrobiotico che ha trasmesso (se non imposto) al figlio. Il padre però, appena venuto a conoscenza di ciò, ha accusato la donna di averlo escluso da una scelta che – secondo lui – metterebbe a rischio la salute del figlio. Per un primo periodo così, nei weekend passati assieme al figlio, l’uomo ha somministrato al piccolo cibi a base di carne, latticini e dolci, fino a quando la ex moglie, non ha iniziato a lamentarsi del fatto che il bambino tornava a casa sempre con mal di pancia dopo il periodo passato a casa del padre.

scelta

Il papà si è quindi rivolto al tribunale per chiedere, in mancanza di accordo fra genitori, di prendere provvedimenti. Il Giudice ha così deciso che la madre dovrà somministrare al figlio la carne almeno una volta a settimana e il padre, al contrario, durante il weekend, non dovrà mettere carne in tavola per più di 2 volte.

I commenti degli utenti