Cos’è lo zucchero liquido e come si prepara

1 giugno 2015

Quando si pensa alla dolcezza viene subito in mente lo zucchero. Questa finissima e cristallina sabbia si evolve nella fantasia di ciascuno assecondando le forme più golose, lasciandoci scivolare sulla lastra morbida di una torta o nell’abbraccio di una tazzina di caffè caldo e dolce. lo zucchero liquido è spesso usato nelle preparazioni di alta pasticceria In questi e in mille altri modi integriamo lo zucchero, fondamentale a fornirci il giusto apporto di energia (secondo gli esperti dovremmo assumerne almeno 25 grammi al giorno), nella dieta quotidiana. Se anticamente esso rappresentava una spezia rara e riservata alla nobiltà, oggi è un bene presente in tutto il mondo e in forme diverse, tanto che solo ai grandi magazzini ne troviamo almeno di 3 tipi, dal semolato, allo zucchero di canna, per poi passare alla sfilza dei dolcificanti. I comuni mortali spesso non fanno caso a queste piccole differenze, ma chi si cimenta con l’alta pasticceria saprà che la qualità del saccarosio è basilare per la preparazione eccellente di alcune prelibatezze. Ecco allora che, accanto alla granulosa essenza degli estratti di canna e barbabietola si distingue lo zucchero liquido.

Cos’è lo zucchero liquido

zucchero liquido

Si tratta, in parole povere, di una miscela di acqua e zucchero, che potete reperire abbastanza facilmente in supermercati ben forniti o in negozi di settore o, molto semplicemente, confezionarla in casa. Magari non starete così attenti agli apporti di glucosio e fruttosio, ma ciò non toglie che il risultato possa essere comunque ottimo. Lo si può realizzare con la tipologia di zucchero che desiderate (ad esempio quello bianco raffinato o quello di canna, ma anche derivati del saccarosio a basso contenuto calorico), considerando comunque che occorrono 3 unità d’acqua e 7 di zucchero.

Preparare lo zucchero liquido in casa

preparare lo zucchero liquido

Per prepararlo a casa, amalgamate in un pentolino 700 g di zucchero a 300 g d’acqua e lasciate scaldare a fiamma bassa, evitando di mescolare di continuo. Quando lo zucchero si sarà sciolto completamente (non deve bollire), riponetelo in una bottiglia di vetro e lasciatelo intiepidire. Potete conservarlo in frigorifero o a temperatura ambiente. Questa soluzione dolce può essere usata fino a 2 settimane.

Quando usarlo

caffè freddo

Lo zucchero liquido si può utilizzare in molti casi e preparazioni, dalla frutta al caffè, nel latte, nel tè e negli impasti di crostate, pan di Spagna, brioche. Risulta molto utile solitamente in ricette nelle quali non sia prevista la cottura e che quindi, di conseguenza, non permettano lo scioglimento dei cristalli di zucchero, rischiando che lo stesso non si amalgami: sorbetti, gelati, cheese-cake, bagna per torte, glasse.

I commenti degli utenti