Free Social Market: recensire la spesa 2.0

3 giugno 2015

Sbarca a Roma il Free Social Market, una start up italiana nata a Pescara che sta provando a rivoluzionare il concetto di marketing. Sottoscrivendo un abbonamento mensile per 4,90 € si ha diritto a provare gratis 13 prodotti, una volta ricevuta la spesa, bisogna recensire i prodotti sui social network 10 dei quali scelti personalmente e altri 3 indicati dall’azienda. In questo modo ci si porta a casa un spesa dal valore di 50 € circa. La spesa 2.0 si fa attraverso la rete: ci si collega al sito ufficiale, si aggiungono al carrello i prodotti che si vogliono provare per un massimo di 10 pezzi e si ritira il tutto, gratuitamente, presso lo store vicino casa. Una volta utilizzati i prodotti, però, il cliente ha l’obbligo di recensire la sua spesa sui vari social network come Facebook, Twitter e Instagram, con una foto e utilizzando appositi tag e hashtag.

free social market

Svariati i prodotti che si possono scegliere in questi store: si va dall’olio al tartufo alla grappa alla genziana, passando per confetture artigianali e persino prodotti per l’igiene intima. L’ideatrice della start up, Martina Marinelli, spiega in un’intervista al Fatto Quotidiano: “È una rivoluzione nel mondo del marketing, il consumatore da soggetto passivo diventa parte attiva del meccanismo pubblicitario”. L’idea è quindi anche quella di far risparmiare le piccole aziende produttrici di prodotti biologici e artigianali sui costi, molto spesso esosi, della pubblicità. Il Free Social Market attualmente si trova a Roma in via Licinio Murena 15 e a via Tibullo 16; a Pescara, in Piazza Garibaldi 40 e prossime aperture sono previste a Milano, Reggio Emilia e Messina.

I commenti degli utenti