Un Chianti da gustare fresco per l’estate

5 giugno 2015

Torna Chianti fresco: gustalo a 16 gradi, l’appuntamento romano voluto dal Consorzio Vino Chianti per promuovere una delle migliori pratiche per la degustazione di questo vino durante l’estate. Ovvero la temperatura, a 16 gradi, quella freschezza tipica delle cantine. Quali sono gli appuntamenti e le iniziative in programma?

Gustalo fresco: il programma

A partire dall’8 giugno, Roma diventa il luogo ideale per parlare di buon vino, in particolare del sempre amato Chianti. Con “Chianti Fresco: gustalo a 16 gradi”, un’iniziativa per apprezzare al meglio le qualità di un prodotto pregiato, per scoprirne gradevolezza, freschezza, profumi e aromi tipici della conservazione in cantina. un mese per scoprire tutte le qualità di questo vino storico e amato in tutto il mondo Giunto alla sua terza edizione, l’evento è organizzato in collaborazione con CO.VI.RO. (Consorzio Vinattieri Romani), Arte dei Vinattieri, Botteghiamo, l’Accademia della Cultura Gastronomica e l’Associazione Ristoranti Confesercenti Roma. Ben un mese per scoprire tutte le qualità del buon vino, per una manifestazione pronta a coinvolgere diverse realtà, dalle enoteche ai ristoranti, dalle botteghe artigiane ai luoghi più simbolici per la degustazione del Chianti. Il tutto con l’unico vincolo della temperatura: 16 gradi.

chianti classico

Il Chianti sarà protagonista del menu e delle vetrine di oltre 100 locali, tra cui ristoranti, enoteche, pizzerie e botteghe artigiane. La temperatura sarà invece monitorata con l’utile e simpatico braccialetto ad hoc, targato naturalmente Chianti. Nel frattempo, dal 9 giugno arriva l’evento “Calici Eccellenti, i piaceri dell’Estate Romana”, presso Palazzo Brancaccio. Per l’occasione anche una serata per celebrare due dei prodotti italiani più diffusi e apprezzati, oltre al vino anche pizza, all’interno dell’incontro omonimo “Chianti&Pizza”. Per scoprire l’elenco completo dei locali partecipanti, così come delle iniziative in programma per la kermesse, basta collegarsi al sito ufficiale del Consorzio Chianti.

Da Roma ai social

vino

“Chianti Fresco: gustalo a 16 gradi” non è soltanto un’occasione per riscoprire i buoni prodotti enogastronomici dello Stivale, ma anche un modo per stare insieme, per incontrare i produttori, per sentirsi parte di una grande famiglia di appassionati. condividere le proprie foto estive a tema chianti su instagram Per questo l’edizione 2015 è accompagnata da un’iniziativa social, quella di #chiantigustalofresco, in particolare su Instagram. Chi lo desiderasse, può condividere le sue fotografie estive in compagnia di un buon Chianti, rigorosamente consumato a 16 gradi. “Ci rivolgiamo al pubblico dei consumatori ma anche ai professionisti del settore – spiega Giovanni Busi, Presidente del Consorzio Chiantinon parliamo di un nuovo modo di bere il Chianti ma del giusto modo di farlo (soprattutto durante i periodi caldi). Il Sangiovese di Toscana, è un vino giovane e fragrante, dallo stile contemporaneo, un prodotto dai tratti distintivi che ben si prestano alla freschezza dei 16 gradi”.

I commenti degli utenti