Le 7 migliori rosticcerie di Milano

8 giugno 2015

Sarebbe bello avere sempre a disposizione gli ingredienti freschi, la dispensa piena e la padella pronta per improvvisare golose cene gourmet: ma, è un dato di fatto, questo non è sempre possibile. Per necessità o per pigrizia ci sono giornate in cui non c’è niente di meglio che tornare a casa con un piatto già pronto e caldo; pollo arrosto, lasagne e fritti misti sono sempre alla portata di tutti e se non si vuole ricorrere al fast food, alla pizza o alla cucina etnica, l’unico posto a cui rivolgersi sono le gastronomie. In particolare, le rosticcerie sono adatte a chi ha molta fame e poca disponibilità economica: pollo arrosto, lasagne e fritti misti sono quasi sempre alla portata di tutti. Ma la qualità non è sempre uguale: risparmio sul prezzo può voler dire risparmio sul prodotto, e una cocente delusione nel piatto. Se volete essere certi di rivolgervi alle migliori rosticcerie di Milano, non mancate di seguire i suggerimenti di Agrodolce e, se ne avete, di aggiungere nei commenti i vostri personali consigli.

  1. Giannasi_3A poca distanza da Porta Romana, lì dove corso Lodi si allarga, arricchisce con qualche albero e panchina e prende il nome di piazza Bruno Buozzi, si trova il chiosco ormai universalmente noto di Giannasi. Non aspettatevi raffinatezze: qui si servono solo piatti pronti che anche vostra nonna saprebbe (o vorrebbe sapere) preparare. Il pollo allo spiedo, che gira sotto lo sguardo dei clienti, non è forse il migliore della città, peccando a volte di secchezza, ma la grandissima offerta di altri piatti tradizionali fa presto dimenticare il difetto. Basta un morso alla polenta fritta con il formaggio per dichiararle fedeltà; e lo stesso vale per il rösti di patate e verdure e le cosce di pollo piccanti. Poco prima dell’ora dei pasti Giannasi appare sempre sotto assedio: ma dietro il bancone un esercito di addetti è pronto a rispondere all’attacco.
  2. rosticceria leoncinoSe Giannasi ha un pubblico per lo più giovane, la rosticceria Leoni di corso Venezia è stata invece a lungo il punto di riferimento delle famiglie del centro per il pollo arrosto. La bottega storica ha purtroppo chiuso all’inizio del 2015; fortunatamente, già da un paio d’anni era stata aperta una seconda sede, che rimane tutt’ora in attività: la rosticceria Leoncino, in via Bergamo 12, che mantiene gli standard che hanno reso il pollo allo spiedo di Leoni famoso in tutta Milano.
  3. galliChi ama fare acquisti nelle botteghe raffinate di corso Vercelli e viale Magenta apprezzerà invece la storica rosticceria Galli, in corso Vercelli 8: dopo la fatica dello shopping, ristorarsi con la cucina tipica lombarda non può essere che un piacere. Qui l’offerta si amplia a tutti i piatti tradizionali, preparati 7 giorni su 7 secondo le ricette di una volta: pollo allo spiedo e ossobuco, polenta e pizzoccheri, riso e torta di mele, con piccole variazioni stagionali.
  4. zoppi e gallottiC’è chi però del pollo non si accontenta, e oltre al gusto vorrebbe essere attento anche alla linea. In questo caso, la gastronomia di riferimento non può essere che Zoppi e Gallotti, in via Cesare Battisti 2 e in via Salvini 3. Fra un saluto e un consiglio, qui si preparano specialità regionali dal nord al sud Italia in versione tradizionale o slim, cioè con cottura sottovuoto e senza condimenti aggiunti: un metodo che, oltre a limitare le calorie, garantisce migliore conservazione, morbidezza e succosità, apprezzate tanto dai salutisti quanto da chiunque ami gli intingoli e la leggerezza.
  5. macelleria popolareDopo la raffinatezza del sottovuoto, la sostanza del cibo di strada come una volta, alla Macelleria Popolare, nel mercato coperto di piazza XXIV Maggio. La struttura affacciata sulla Darsena è tutta nuova, le proposte fra le più antiche che si possano immaginare: qui si preparano interiora di manzo e di agnello, secondo le ricette tradizionali di diverse regioni italiane. Se volete mangiare sul posto provate i panini, con la trippa, la milza o il lampredotto; se volete portare il piatto a casa, fatevi tentare dall’insalata di nervetti o dalle stigghiole siciliane, con budella di agnello avvolte intorno a cipollotti. Tutto viene preparato con carne di pascolo e cotto al momento dell’ordinazione.
  6. polleria milanoPer quanto riguarda il pollo però, una delle migliori scelte in città è anche una delle più recenti: la Polleria Milano 2.0 (viale Crema, 16), sede di uno storico girarrosto, si è rinnovata adottando metodi di cottura come il vapore e il sottovuoto, combinato con il forno o lo spiedo. Il risultato? Un pollo morbidissimo, saporito e succoso, che non vi farà rimpiangere la mancanza delle salse. Provate la specialità della casa, il galletto alle erbe, oppure ordinate con qualche giorno d’anticipo l’anatra o il tacchino ripieno.
  7. bonardiSe però volete viziarvi, prendete la metro gialla fino in viale Umbria 27: Piero Bonardi saprà catturare la vostra attenzione come nessun altro in città. La bottega è in realtà una gastronomia, ma l’ambiente è tanto amichevole che vi sembrerà di entrare in rosticceria, con in più la garanzia di ingredienti di prima qualità. Evitate i piatti più raffinati e non fatevi sfuggire quelli della tradizione, come i mondeghili e la cassoeula. Ma soprattutto, non dimenticate di prenotarvi per la ricca paella della domenica, o rischiate di non trovarne più neanche un cucchiaio.

I commenti degli utenti