Top 10 delle migliori gelaterie italiane di New York

19 giugno 2015

C’era una volta una palla di ghiaccio colorata, dai gusti più svariati e dalle combinazioni più eclettiche. Si chiamava (e si chiama ancora) ice cream e accompagna le quattro stagioni degli americani. Oggi quella palla di ghiaccio resiste ancora ma negli Stati Uniti stanno imparando la differenza sostanziale ed essenziale tra ice cream e gelato. le gelaterie italiane sono servite a distinguere anche per gli americani il concetto di ice cream da quello di gelato Non è solo una questione linguistica: il primo domina nelle grandi catene di supermercato in confezioni gigantesche e dal packaging che tenta di imitare (senza riuscirci) l’Italia. Il secondo è ormai diventato cibo da gourmet ed esclusiva, quasi assoluta nella sua ricetta originale, delle grandi metropoli americane, New York in testa. Dopo la pizza, il gelato italiano è il prodotto made in Italy più imitato. Dopo i pizzaioli, anche i maestri gelatieri sono arrivati dall’Italia con il carico di prodotti per realizzare il gelato all’italiana. Con il cono e la coppetta arrivano in America anche le istruzioni per l’uso, come e dove mangiare il gelato: non più in bidoni extralarge davanti alla televisione, abitudine tipica delle famiglie americane, ma comodamente ed elegantemente seduti nel tavolo di una gelateria. Come nel caso della pizza, l’italiano esporta non solo il prodotto ma anche il concetto che ci sta dietro. Ecco la nostra top 10 di gelaterie rigorosamente e autenticamente italiane a New York.

  1. grom new yorkGrom (1796 Broadway). Quando Grom arrivò a New York ci fu un battage pubblicitario senza precedenti. Oggi nei 3 punti vendita di Manhattan non ci sono più le lunghe attese di una volta ma l’idea di Marinetti e Grom, già imprenditori di successo in Italia e forti sostenitori del movimento Slow Food, resiste.
  2. vivoli new yorkVivoli (Broadway and 33th). Per la prima volta, la più antica gelateria di Firenze, sbarca oltreoceano. Lo scorso maggio, nel negozio più grande di New York, i grandi magazzini Macy’s, hanno aperto le porte alla gelateria Vivoli, all’interno del ristorante Stella 34 Trattoria. Quarto piano con vista mozzafiato sull’Empire State Building, da dove la Grande Mela si coglie in tutto il suo splendore.
  3. villabate new yorkVillabate (7001 18th Ave). Questo angolo di Sicilia a Brooklyn è entrato nella storia della pasticceria siciliana a New York. Profumi di Sicilia, non solo nei cannoli e nelle paste di mandorla, ma anche negli ottimi gelati.
  4. sant ambroeusSant Ambroeus (265 Lafayette St). Già rinomato ristorante, fra i primi a New York a inaugurare la rinomata e autentica cucina italiana. Saint Ambroeus è anche una elegante pasticceria e gelateria oltre che una rinomata panineria e coffee bar. Dolci e gelati tradizionali dai gusti autentici.
  5. m'o gelatoM’o Gelato (178 Mulberry St). Gelato artigianale che mette al bando i processi industriali. Mastro gelataio italiano, ingredienti italiani come le nocciole e il pistacchio e latte fresco da fattorie locali. Anche i gusti sono classici italiani: zabaione, pistacchio siciliano e tiramisù.
  6. il laboratorio del gelatoIl Laboratorio del Gelato (188 Ludlow St). Jon Snyder, americano di origine italiana, rimase incantato quando per la prima volta assaggiò da ragazzo il gelato in Italia. Da allora, l’arte del gelato è diventata la sua passione e la sua ossessione. Il gelato era nel suo destino: i nonni, James and Antoinette Ceriale, avevano un ice cream store nella contea di Westchester, vicino New York. Lui decise, dopo quel fatidico viaggio, di fondare Ciao Bella, marchio di gelati e sorbetti che si ispirano alla tradizione italiana. Il Laboratorio del gelato, nel Lower East Side a Manhattan, offre oltre 100 gusti, tra sorbetti e gelati: dal basilico alla vaniglia, fino al cioccolato messicano.
  7. amorino new yorkAmorino (60 University Pl). Cristiano Sereni e Paolo Benassi hanno iniziato la loro avventura nel campo del gelato a Parigi. In quella Ile St.Louis della capitale francese, regno del glace Berthillon, loro hanno portato la tradizione italiana. Dopo il successo di Parigi, il modello del gelato naturale, artigianale, lavorato senza processi industriali, viene esportato in tutto il mondo con l’immancabile tappa americana di NY. Gelati biologici alla frutta e ai gusti tradizionali. Non manca il gelato del mese: a giugno il gusto è quello alla vaniglia del Madagascar.
  8. antica gelateria gentileAntica Gelateria Gentile (109 S 5th St). Da Bari a Williamsburgh, nel cuore di Brooklyn. Dal 1880, anno storico in cui questa gelateria fu fondata nel capoluogo pugliese, al maggio 2015, quando hanno aperto i battenti nella Grande Mela. La tradizione continua dal 1880 ed è portata avanti con orgoglio dalla terza generazione della famiglia Gentile. Non solo gelato artigianale, buono e genuino, ma anche altri prodotti di caffetteria come smoothie, juice, focacce e panzerotti tipici della tradizione pugliese.
  9. l'albero dei gelatiL’Albero dei Gelati (341 5th Ave). Non soltanto il rispetto per la tradizione italiana ma anche la vocazione alla sostenibilità e al biologico. Nato in Lombardia negli anni ottanta, L’Albero dei Gelati arriva nel 2013 a Brooklyn, continuando la vocazione imprenditoriale familiare. L’Albero dei Gelati è un angolo delizioso e baby friendly dove si possono gustare gelati e sorbetti biologici dai gusti tradizionali (pistacchio di Bronte, mandorla siciliana) ma anche panini dagli ingredienti freschi. Colorato, accogliente, rimanda all’idea della sostenibilità. C’è anche il gelato alla verdure biologiche.
  10. l'arte del gelatoL’Arte del Gelato (Chelsea Market, 75 Ninth Ave). Il re indiscusso del gelato a NY è Francesco Realmonte. Pioniere e apripista della tradizione del gelato vs ice cream. Siciliano doc, da Baucina in provincia di Palermo, Francesco arriva a NY e inizia a lavorare come tagliatore di diamanti. Sente che nella Grande Mela manca qualcosa. L’idea del gelato è subito vincente: ingredienti naturali e lavorazione esclusivamente artigianale sono fondamentali. Nocciole dal Piemonte, pistacchio di Bronte, latte fresco, ricotta di pecora siciliana. Non solo gelati: nelle 3 gelaterie (Lincoln Centre, Chelsea e High Line) ci sono anche sorbetti e semifreddi.

Clicca qui per visualizzare la mappa

I commenti degli utenti