Pesce certificato e tracciabile: la parola agli esperti

23 giugno 2015

Quello tra il pesce e la dieta mediterranea è un matrimonio perfetto: orate, ombrine, branzini e dentici sono fra le specie più diffuse nelle ricette dello Stivale. Eppure non basta scegliere una varietà fra le tante per ottenere un buon piatto, serve che la stessa sia di elevatissima qualità, proveniente da allevamenti salubri, tramite un percorso sempre tracciabile e riconoscibile. Ma come fare per risalire alla storia del pesce, per accertarsi di avere il miglior prodotto in tavola? La risposta è Cromaris, un’azienda all’avanguardia nell’allevamento e nella distribuzione dei prodotti di maricoltura dell’Adriatico, grazie alla sua produzione in cinque allevamenti incontaminati tra Zara e Istria: dal mare più puro, il pesce più fresco.

Una filiera produttiva certificata

cromaris_allevamento2_evidenza

Grazie all’impiego delle più avanzate tecnologie del Mediterraneo, i migliori professionisti nell’allevamento e nella distribuzione del pesce, un controllo di qualità e sicurezza costante, nonché un’esperienza maturata in oltre 35 anni sul campo, Cromaris si propone di fornire ai propri clienti un prodotto ittico eccellente. Il tutto per un’intera filiera produttiva certificata, garanzia di perfetta freschezza e purezza di quel che arriverà infine in tavola.

foto cromaris

In tutti gli stadi produttivi, le varietà offerte da Cromaris seguono rigidi standard qualitativi, a partire dall’avannotteria. La fase di riproduzione del pesce dura 4-5 mesi, dopodiché viene trasferito negli allevamenti certificati del gruppo. Tali strutture si caratterizzano per tecnologie avanzatissime, dai sistemi automatici per l’alimentazione alle telecamere subacquee per il controllo delle gabbie, a cui si aggiungono metodi per la pulizia automatica delle reti e tutto ciò che serve per garantire la piena salubrità del pesce. Un’attenzione che si ritrova anche nella successiva fase della lavorazione, dove il pesce viene confezionato in casse di polistirolo per la distribuzione diretta sul mercato o, in alternativa, gestito e confezionato per la creazione di filetti freschi, pesce affumicato o marinato. Entro qualche ora dalla pesca, il prodotto è pronto per la spedizione in tutta Europa, a garanzia della massima freschezza possibile. Un impeto alla qualità, quello dei tempi ridotti, che trova conferma anche in una consegna entro le 12-48 ore dal pescato in mercati come Italia, Croazia, Slovenia, Francia, Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Austria, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Serbia e Ungheria.

orata cromaris

Un processo curato in ogni minimo dettaglio, tanto da ottenere le più importanti certificazioni di settore. Cromaris, infatti, può pregiarsi dei certificati per la produzione biologica nel Canale di Leme di EU Organic, AB, Naturaland e Bio Siegel, a cui si aggiungono quelli per la gestione della qualità, dell’ambiente e della sicurezza alimentare ISO 9001, ISO 14001, ISO 22000, FSSC 22000, IFS Food, Globalgap, Friend of the Sea e Kosher, quest’ultimo relativo alla conformità con le regole alimentari ebraiche.

Tracciabilità: tranquillità per il consumatore

A garanzia di un pesce di qualità superiore, Cromaris offre al consumatore la piena tracciabilità, non solo del prodotto finale. Tutte le fasi della produzione vengono coperte, dall’allevamento alla lavorazione, passando per il confezionamento e la distribuzione. Questo impegno si esplica su molteplici livelli, per il massimo della sicurezza e della purezza di orate, dentici, branzini e ombrine prodotti dall’azienda:

  • Tracciabilità verso i fornitori: controlli rigorosi per le materie prime, i materiali ausiliari, gli imballaggi e gli integratori alimentari;
  • Tracciabilità interna: attenzione alle materie prime, ai prodotti intermedi, agli imballaggi e ai materiali ausiliari dell’operatore del settore alimentare (OSA);
  • Tracciabilità verso l’utente: il massimo della garanzia per il consumatore finale.

La tracciabilità è verificata tramite il numero di lotto dei prodotti finiti, che permette a Cromaris di identificare il processo di allevamento in tutte le sue parti, ovvero dall’avannotteria alle gabbie, quindi mangimi, temperature della pesca e distribuzione.

I commenti degli utenti