20 varianti per ravvivare l’insalata caprese

1 luglio 2015

L’insalata caprese è uno dei piatti più versatili della cucina italiana. Come antipasto o come contorno, durante una cena elegante o una gita in barca, per un buffet o quando il frigorifero è quasi vuoto, la caprese sembra adatta a ogni situazione. per trasformarlo in un piatto nuovo bastano pochi e semplici accorgimenti Piace a grandi e bambini e, soprattutto, è semplice da preparare: bastano un pomodoro, una mozzarella, un filo d’olio ed eventualmente qualche foglia di basilico. In estate, complici le alte temperature e la voglia del tutto assente di accendere i fornelli, la si vede comparire su quasi ogni tavolo del belpaese; tanto che si potrebbe quasi cominciare a esserne stufi. Ma rinunciare a un piatto tanto fresco, semplice e gustoso sarebbe un vero peccato: anche perché per trasformarlo in qualcosa di nuovo e stuzzicante bastano pochi semplici accorgimenti. Perciò, prima di ridurre tutti i pomodori in conserva, date un’occhiata a questi suggerimenti per 20 varianti dell’insalata caprese.

  1. CapreseTradizionale. La caprese è nata in Campania: si dice che il suo nome derivi proprio dall’isola di Capri. Per preparare quindi una caprese tradizionale, dovreste procurarvi gli ingredienti giusti: pomodoro fiascone e treccia di fiordilatte dalla Penisola Sorrentina, mentre il basilico è meglio che sia a chilometro zero, dal vostro orto o vasetto casalingo. Tagliate i pomodori e la treccia a fette spesse un po’ meno di un centimetro; disponetele leggermente sovrapposte su un piatto da portata e cospargete con poco origano, un pizzico di sale e un filo d’olio extravergine d’oliva. Completate con foglie di basilico intere.
  2. caprese a cubettiIn ogni momento. La disposizione delle fette in un piatto da portata è molto bella, e fa subito saltare all’occhio le sfumature del tricolore: ma indubbiamente richiede un minimo di cura. Se invece siete rientrati all’ultimo momento dal lavoro, o preparate la caprese per un pic-nic, una gita, o per uno spuntino di mezzanotte, meglio affettare mozzarella e pomodori in cubetti, fare a pezzetti le foglie di basilico (rigorosamente con le mani, per evitarne l’ossidazione) e mescolare tutto in una grande ciotola, insieme a poco sale e olio extravergine.
  3. mozzarella ripienaScenografica. L’insalata caprese è un piatto che piace quasi a tutti, quindi la si prepara spesso quando si hanno ospiti in casa. Se volete variare un po’ le carte in tavola, dando un tocco scenografico, provate a servirla non nei piatti, ma dentro i pomodori. Ve ne serviranno di grandi dimensioni: tagliatene la sommità e svuotateli della polpa con un cucchiaio o con uno scavino. Riducete quindi la polpa in cubetti, come la mozzarella: mescolate con olio e un pizzico di sale, quindi disponete l’insalata all’interno dei pomodori già svuotati. Completate con foglioline di basilico piccole e fresche. Oppure fate il contrario: svuotate una mozzarella e riempitela di pomodori e cubetti di mozzarella già conditi.
  4. pomodoro e granaPer intolleranti. Non tutti digeriscono la mozzarella. In caso di intolleranze, potete ovviamente usare la mozzarella senza lattosio, che negli ultimi anni ha conquistato gli scaffali dei supermercati; oppure, sostituite il morbido formaggio con scaglie di grana padano ben stagionato e naturalmente privo degli zuccheri del latte. Utilizzate il pecorino sardo o romano per un gusto ancora più deciso.
  5. caprese con pestoFra Napoli e Genova. Per un viaggio fra i sapori regionali, ma anche per un’insalata dal gusto deciso, preparate una caprese tradizionale, ma anziché aggiungere sale, olio e foglie di basilico, condite con un pesto leggero, con o senza aglio.
  6. caprese con capperiMarinara. Una caprese ancora più gustosa, ma dai sapori sempre noti, è quella a cui aggiungere acciughe e capperi, e un’abbondante spolverizzata di origano. Potete tralasciare il basilico e soprattutto il sale, visto che gli ingredienti sono già molto saporiti.
  7. salsa allo yogurt e basilicoAlla greca. Arricchite la vostra caprese anche con ingredienti di altri Paesi: per esempio, dalla Grecia arrivano le olive kalamata, che ben si sposano con mozzarella e pomodoro. Potete anche preparare una salsa allo yogurt e basilico: bastano yogurt greco, basilico spezzettato, sale, olio, un goccio di limone e un’energica mescolata. Lasciate riposare la salsa in frigo per almeno mezz’ora prima di condire l’insalata, così che il sapore si distribuisca uniformemente.
  8. pomodorini secchiD’inverno. Non è la stagione giusta per i pomodori, o semplicemente non amate quelli freschi? Utilizzate allora i pomodori secchi, alternandoli nel piatto con fette non troppo spesse di mozzarella. Potete evitare anche il basilico: la dolcezza dei pomodori essiccati si sposerà a perfezione con una leggera granella di pistacchi, o con una salsa preparata frullando i pistacchi tostati.
  9. gazpachoDa bere. Se invece i pomodori li amate tanto da volerli non solo mangiare, ma anche bere, preparate una caprese al bicchiere con base di gazpacho. La preparazione è un po’ più lunga, ma sempre piuttosto semplice: sbollentate i pomodori, sbucciateli, frullateli con sedano a pezzetti, un po’ di pane e aglio secondo i vostri gusti. Disponete quindi le porzioni di gazpacho in bicchieri o ciotoline; aggiungete un mini-spiedino di mozzarella e cetriolo tagliati a cubetti di circa mezzo centimetro e completate con un filo d’olio, sale e qualche graziosa fogliolina di basilico.
  10. caprese in coppaAl cucchiaio. Anche la caprese classica, con il pomodoro a cubetti, si presta a essere servita in monoporzioni in bicchiere. Per un effetto esteticamente più gradevole, disponete gli ingredienti a strati: cominciate con piccoli crostini di pane tostato, passate poi alla mozzarella, infine al pomodoro. Potete anche aggiungere qualche pinolo per una nota particolare, o un pesto leggero. Decorate con piccole foglie di basilico.
  11. caprese bruschettaPer il barbecue. L’insalata caprese è l’ideale come antipasto per una grigliata in compagnia. Per non dover ricorrere a piatti e ciotole, sfruttate la presenza della brace: preparate il pane bruscato con un filo d’olio e una leggera strofinata d’aglio; aggiungete quindi un paio di fette di mozzarella e di pomodoro. Non dimenticate il sale e il basilico, fondamentale per alleggerire e rendere fresca la bruschetta.
  12. spiedini di capreseFinger food. La caprese si può servire anche su uno spiedino: l’ideale è utilizzare mozzarelle a ciliegine e pomodorini, che saranno però difficili da condire. Si può allora arricchire l’insieme con una melanzana grigliata, tagliata a fette spesse, non troppo larghe, e già condite con sale, olio e origano.
  13. fragole ingredienteBuffet di frutta. Per preparare gli spiedini, potete anche sostituire il rosso del pomodoro con quello delle fragole. Invece delle mozzarelle a ciliegine, utilizzate fiordilatte tagliato a cubetti spessi, grandi circa quanto le fragole: cospargeteli di granella di pistacchi per completare il vostro dolce dal gusto particolare.
  14. prosciutto crudo sulla capresePer le serate piovose. I violenti temporali d’agosto sono il primo presentimento dell’autunno che avanza. Dategli il benvenuto senza dimenticare la stagione estiva: all’alternanza di mozzarella e pomodoro aggiungete qualche fetta sottile di pera non sbucciata e fiocchi delicati di prosciutto cotto.
  15. pompelmoPungente. Chi ama la frutta può utilizzare anche gli agrumi per dare un tocco diverso alla propria caprese: eliminando i pomodori, doneranno una nota leggermente più aspra e pungente all’insalata. Preparate delle fette sottili di mozzarella e sbucciate a vivo gli spicchi dell’agrume: potete utilizzare pompelmi rosa o gialli in estate, arance in autunno e inverno. Condite con olio e basilico, oppure foglioline di menta fresca.
  16. insalata di farro e capresePiatto unico. Solitamente è servita come antipasto o contorno, ma la caprese si presta anche a diventare un fresco piatto unico. Basta aggiungere la giusta quantità di cereali: orzo, farro, cous cous e bulgur sono perfetti per le insalate, anche se gli ultimi due cuociono molto più velocemente e vi consentiranno una preparazione all’ultimo minuto. Tagliate pomodori e mozzarella a piccoli cubetti, e non dimenticate di condire con olio extravergine e basilico.
  17. tonnoCon il tonno. È uno dei piatti più semplici da preparare, al pari della pasta dell’universitario: per un’insalata completa, gustosa e sostanziosa, vi servono solo una mozzarella, un pomodoro e una scatoletta di tonno, al naturale o scolato del proprio olio. Affettate a dadini, condite con olio extravergine, sale e origano e mescolate.
  18. bresaola - idee per merendaProteica. La caprese, preparata con la mozzarella, è già una buona fonte di proteine. Tuttavia, se volete potete renderla ancora più proteica senza rinunciare a una fresca insalata, cominciate con un leggero letto di rucola, disponete le fette di mozzarella e pomodoro, e completate con qualche fetta di bresaola arrotolata. Condite con poco olio e qualche goccia di limone.
  19. fichi violaFichi e prosciutto. L’insalata caprese è un antipasto tradizionale; lo stesso si può dire per i fichi con il prosciutto crudo. Perché non provare a unire le due ricette? Sbucciate i fichi e tagliateli a fette spesse circa un centimetro; disponetele quindi nel piatto da portata alternandole a quelle di mozzarella e pomodoro. Completate con piccole fette di prosciutto crudo arrotolate: aggiungete solo un filo d’olio, e la caprese con fichi e prosciutto è pronta per essere gustata.
  20. caprese con avocadoEsotica. Amate invece i sapori esotici? Allora alla mozzarella e al pomodoro provate ad aggiungere qualche fetta sottile di avocado: non rimarrete delusi. Se preferite i piatti cremosi, preparate un semplice guacamole con cui condire la caprese: pestate insieme la polpa dell’avocado, qualche cubetto di pomodoro senza semi, cipolla, aglio e succo di lime. Aggiungete sale, pepe e fate riposare per almeno mezz’ora prima di condire la caprese.

I commenti degli utenti