7 modi alternativi per usare il batticarne

20 luglio 2015

Il batticarne è quell’accessorio che non tutti hanno nelle proprie cucine e che, una volta acquistato, spesso continua a essere un vero mistero perché se non ci batti la carne che altro ci fai? Un accessorio che rischia di restare nel cassetto degli attrezzi perché considerato poco versatile e, di fatto, solo ingombrante spesso anche per battere la carne stessa. Invece con il batticarne si possono fare anche altre cose oltre che battere la carne per renderla più morbida e, se state pensando a un uso improprio come arma contundente, scorrete la lista per purificare i vostri pensieri.

  1. aglio batticarnePer schiacciare l’aglio. Se avere il batticarne a casa non è strano, è invece strano avere lo spremi-aglio quindi che si fa? Si prende il batticarne e lo si usa per schiacciare l’aglio evitando di utilizzare il coltello da cucina come facevano le nostre nonne. Basta appoggiare uno spicchio su una superficie dura e premere il batticarne facendolo oscillare senza mai staccarlo dal piano di lavoro e dall’aglio. Il risultato è uno spicchio schiacciato alla perfezione (con o senza pellicina esterna, dipende dall’utilizzo che se ne deve fare) e mani che non puzzano.
  2. noci tritatePer tritare nocciole, noci, pistacchi e frutta secca. Per evitare di azionare il robot da cucina e non rovinare la frutta secca con il calore delle lame, un ottimo modo per tritarla è usare proprio il batticarne con un procedimento molto semplice: si imbusta la frutta secca, la si cosparge di zucchero o sale al bisogno e solo se richiesto dalla ricetta o dal gusto personale, e si usa il batticarne per schiacciare il tutto. Attenzione: la busta potrebbe rompersi e comunque dopo aver ottenuto la granella sarà necessario riporla in un contenitore.
  3. tritare ghiaccioPer spaccare il ghiaccio. Fa caldo, avete bisogno di una granita o del ghiaccio per una bibita ma non avete la forza per rompere i blocchi? Niente paura: prendete il batticarne e utilizzatelo per spaccare i cubetti di ghiaccio sistemati dentro un panno bianco di cotone. La grandezza finale del ghiaccio dipenderà dalle vostre esigenze e anche da quanta forza avete messo nell’utilizzo del batticarne.
  4. patata schiacciataCome schiacciapatate. Schiacciapatate fuori uso? Basta prendere la patata e schiacciarla con il batticarne dopo averla posizionata su un piano duro e stabile. Il risultato sarà una patata senza grumi e molto morbida, da raccogliere per usare nel modo che preferite.
  5. polpo alla greca step1Per ammorbidire il polpo. Se dovete cucinare un polpo e non sapete come renderlo più morbido in modo che non impieghi troppo tempo a cuocere, la soluzione è proprio battere i tentacoli con il batticarne e renderli morbidi e teneri.
  6. biscotto tritatoPer tritare i biscotti secchi. Invece di usare il tradizionale matterello per tritare i biscotti per la cheesecake, prendete un batticarne, sistemate i biscotti in una busta e battete con un movimento veloce da sopra a sotto. Otterrete biscotti sbriciolati senza fare fatica e senza sporcare nulla.
  7. pangrattatoPer preparare il pangrattato. Basta del pane raffermo, eventuale sale, una busta di plastica e parecchia forza per ottenere un pangrattato dalla grana diversa in base alle esigenze personali.

Se poi siete tra quelli che il batticarne non lo usano in cucina e continuano a non vederne l’utilità, allora provate a servirvene come fermaporta o ferma-finestra: è possibile che ne riscopriate l’utilità e non possiate più farne a meno.

I commenti degli utenti