6 trucchi per far maturare la frutta

27 luglio 2015

Se mettendo a posto la spesa vi rendete conto che la frutta comprata è troppo acerba per essere consumata nel giro di pochi giorni è possibile ricorrere a degli escamotage per fare in modo che maturi più rapidamente. È pero importante sapere che in natura esistono due tipologie di frutti, classificati in base al loro comportamento nella fase della maturazione: i frutti climaterici e i non climaterici. i frutti climaterici ancora acerbi possono essere fatti maturare più in fretta Alla prima categoria appartengono tutti quei frutti che anche dopo la raccolta continuano a maturare, come le mele, le albicocche, le banane, i kiwi, i fichi, i cocomeri, i meloni, le pere e le pesche. Fra i non climaterici troviamo invece gli agrumi, i frutti di bosco, le ciliegie, i melograni e l’ananas. Quello che distingue le due tipologie è l’azione dell’ormone vegetale gassoso delle piante conosciuto come etilene. Nei frutti climaterici l’etilene fa sciogliere la pectina, scindendo così l’amido in zuccheri semplici e dolci e andando a cambiarne il colore della buccia modificandone la clorofilla verde. In quelli non climaterici invece l’etilene può variare solo il pigmento della frutta, senza alterarne il contenuto zuccherino e l’acidità. Seguendo i trucchi indicati riuscirete quindi a far maturare i frutti climaterici in minor tempo.

  1. Frutti rossiTemperatura ambiente. Non lasciate la frutta in frigorifero ma tenetela fuori a una temperatura che oscilli intorno ai 20 °C. In questo modo in massimo una settimana la frutta sarà matura e pronta da mangiare.
  2. mele in sacchetto di cartaSacchetto di carta. Inserire la frutta in un sacchetto di carta insieme a una mela o una banana matura. In questo modo l’etilene dei due frutti climaterici andrà a influenzare la maturazione della frutta che abbiamo scelto. Inoltre la carta trattiene l’umidità e la frutta non si avvizzisce durante la maturazione
  3. mele in sacchetto di plasticaSacchetto di plastica. È possibile mettere la frutta in un sacchetto di plastica, anche da sola, evitando di servirsi di banane o mele per accelerarne la maturazione. La plastica però potrebbe velocizzare eccessivamente questo processo arrivando a far marcire la frutta.
  4. bananeCasco di banane. Mettete la frutta vicino o sopra un casco di banane. Anche in questo caso il gas etilene delle banane andrà a forzare la maturazione, permettendo così una rapida evoluzione.
  5. tovaglioli di stoffaTovagliolo di lino o di cotone. Anche il tovagliolo di lino o di cotone può essere una soluzione da adottare per far maturare velocemente la frutta. In questo caso c’è bisogno di due tovaglioli. Uno va steso su di un tavolo e sopra va posizionata la frutta interessata, in modo equidistante e evitando che si tocchi. Poi è necessario utilizzare un altro tovagliolo di lino per coprire il tutto e rincalzarlo ai bordi per evitare che entri dell’aria. Il tempo di maturazione è più lento di quello richiesto utilizzando i trucchi precedenti, ma la frutta così diventa più gustosa.
  6. cestino di fruttaCassetta di vimini. Disponete la frutta su una cassetta di vimini e intervallatela con mele o pere. Poi coprite con tovaglioli di cotone o con dei cartoni e lasciate tutto in un luogo asciutto e caldo per alcuni giorni.

I commenti degli utenti