5 letture birrarie da portare sotto l’ombrellone

4 agosto 2015

Che cosa differenzia una birra artigianale da una birra industriale? Che cos’ha di tanto speciale e innovativo da attirare così tanti nuovi consumatori? La diffusione della birra artigianale ha toccato quote impensabili fino al 2002. un'occasione in più per approfondire la propria conoscenza del mondo della birra artigianale Dalle sagre di paese ai festival dedicati interamente ai luppoli autoctoni, le occasioni per berne un paio oggi sono davvero tante. Eppure, sono in molti a farsi ancora queste domande fondamentali. Conoscere gli ingredienti, le facce e le storie che gravitano attorno alla birra artigianale è uno dei tanti divertimenti che questo mondo tanto affascinante e complesso ci può regalare. Per approfondire il tema della birra artigianale, vi consigliamo dunque 5 libri da leggere sotto l’ombrellone.

  1. Guida ai locali birrari – a cura del Movimento Birrario Italiano. È una delle cose sulle quali siamo più ferrati: sappiamo sempre dove andare a bere una buona birra artigianale. Anche grazie a questa guida, frutto di un lungo lavoro corale dei componenti dell’associazione Movimento Birrario Italiano che, uno per uno, hanno visitato e recensito i locali birrari italiani. La guida è in costante aggiornamento nella sua versione web.
  2. birra per passioneBirra per passione. Le 500 migliori birre artigianali del mondo di Ben McFarland. Un atlante per affrontare un viaggio dal quartiere a luci rosse di Amsterdam alle remote isole Fær Øer, narrando dei birrai nomadi della Danimarca, dei monaci trappisti, dei bavaresi in braghe di cuoio e dei giovani produttori italiani, che senza avere alle spalle la tradizione che possiamo trovare invece in Inghilterra o in Germania, in meno di vent’anni hanno iniziato una vera rivoluzione.
  3. Birra_in_franconiaVedere sgorgare una Kellerbier dalla botte è un gesto a cui si assiste con devota ammirazione, soprattutto quando la birra viene versata negli splendidi e ruvidi boccali grigi in ceramica, lavorati con lo smalto al sale, e dalle decorazioni blu cobalto, in un connubio di perfetta artigianalità che si tramanda da secoli“: riuscite a percepire la passione in queste parole? Sono di Manuele Colonna, mitico publican del Ma che siete venuti a fa’ di Roma, e grande conoscitore del mondo brassicolo francone. Il suo libro, vero masterpiece della cultura birraria francone è Birre in Franconia. Diario di viaggio alla riscoperta della tradizione brassicola francone.
  4. birra teo mussoBaladin: la birra artigianale è tutta colpa di Teo di Teo Musso e Marco Draco. Per molti Baladin è stata la gateway beer, cioè la prima birra artigianale assaggiata e che ha aiutato e spinto a conoscerne di nuove. Per molti altri è e resta uno dei birrifici migliori in Italia, per stabilità dei prodotti e varietà nelle ricette. Che cosa ha spinto Teo Musso ad aprire il birrificio nella piazza del suo paese, a Piozzo, quando tutt’intorno c’era solo vino? Non resta che leggere le sue parole.
  5. Le Tue Birre Fatte in Casa – Ricette vincenti per tutti gli stili di Davide Bertinotti e Massimo Faraggi. Un libro necessario per gli homebrewer: chi è alle prime armi o chi, già da qualche tempo, sperimenta con lievito, malto e luppolo trova in questa nuova edizione dei consigli precisi e illuminanti.

I commenti degli utenti