Bambini nati in estate? Il rischio di celiachia è maggiore

4 agosto 2015

I bambini nati tra giugno e luglio hanno un più alto rischio, rispetto a i nati in altri periodi dell’anno, di sviluppare la celiachia. È quanto emerge da uno studio clinico effettuato dall’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma, pubblicato sulla rivista scientifica European Journal of Pediatrics. La ricerca nasce con l’obiettivo di verificare se esiste una correlazione tra la stagione di nascita e lo sviluppo della patologia. Lo studio ha coinvolto numerosi bambini nati tra il 2003 e il 2010, e il risultato ha dimostrato che il numero delle nascite di pazienti celiaci era prevalente nella stagione estiva.

bambini con anguria

Il possibile link tra stagione di nascita e sviluppo di celiachia, in soggetti geneticamente predisposti – spiega Antonella Diamanti, gastroenterologa e responsabile della Nutrizione Artificiale del Bambino Gesù – potrebbe essere rappresentato dalla concomitanza tra la prima introduzione del glutine (consigliata dai pediatri in genere a 6 mesi di età e quindi tra novembre e gennaio nei nati in estate) con il periodo di maggiore probabilità di esposizione ad infezioni gastrointestinali virali acute da Rotavirus. Si tratta della causa più comune di gastroenterite pediatrica in neonati e bambini al di sotto dei 5 anni e che si manifesta con più frequenza tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Alcuni studi epidemiologici, infatti, hanno evidenziato che un alto tasso di infezioni da Rotavirus può incrementare il rischio di sviluppare la malattia celiaca in soggetti geneticamente predisposti”.

  • VIA
  • Corriere della Sera

I commenti degli utenti