Vacanze: la frutta ideale da consumare in spiaggia

8 agosto 2015

Estate, tempo di vacanze e soprattutto tempo di mare, di lunghe nuotate, di soste sulla spiaggia e di gite in barca. Cosa non deve mai mancare nella borsa frigo? La frutta, naturalmente! È un alimento facile da digerire, così l’organismo risparmia energia e di conseguenza sente meno calore. In più è ricco di fibra, di vitamine, sali minerali e acqua, elemento, quest’ultimo, fondamentale per idratare le cellule e regolare la temperatura corporea fino a dare una sensazione di refrigerio. E poi l’estate ce ne offre di molti tipi: angurie, meloni, pesche, albicocche, prugne, susine, fichi, pere e uva. Ecco alcuni frutti ideali da avere con sé in spiaggia.

  1. anguriaL’anguria, frutto estivo per antonomasia, è costituita per il 90% da acqua. È fonte di vitamine A, C, B e B6 e di sali minerali quali il potassio e il magnesio. Le sue proprietà diuretiche e disintossicanti la rendono particolarmente indicata contro la ritenzione idrica, la cellulite, i gonfiori alle gambe e l’ipertensione. È molto comodo e igienico preparare le fette di sola polpa e riporle in un contenitore di plastica per alimenti chiuso con il suo coperchio.
  2. fette di meloneIl melone è importantissimo per le sue proprietà dissetanti e rinfrescanti (contiene anch’esso il 90% di acqua), un altro frutto che deve trovare sempre un posto nella nostra borsa frigo, tagliato a fette e posto un una scatola di plastica chiusa,come per l’anguria. Le vitamine A e C e i sali minerali come il fosforo, il calcio e il potassio, hanno effetti benefici per il nostro organismo; specialmente il potassio che agisce sulla circolazione e sulla circolazione arteriosa.
  3. pescheLa pesca e l’albicocca, lavate, asciugate bene e riposte con delicatezza in una scatola di plastica, si conservano bene e mantengono inalterate le loro proprietà rinfrescanti e disintossicanti. Ricche di vitamina C, ferro e calcio e potassio sono tonificanti e ricostituenti, inoltre, con il loro rispettivi 87 e 86% di acqua sono leggermente lassative e diuretiche.
  4. prugne rosseLe prugne e le susine hanno le stesse proprietà pur non avendo nessuna familiarità, come erroneamente si pensa. Entrambe sono formate per l’87% da acqua e contengono vitamine A, C, B1 e B2 e sali minerali come fosforo, magnesio, calcio e potassio. Nonostante siano ricche di nutrienti, bisogna consumarle con moderazione sia per la loro funzione lassativa che per il loro elevato contenuto di zuccheri. Bisogna sempre lavarle e asciugarle bene prima di sistemarle nella scatola da mettere nella borsa frigo.
  5. fichiI fichi sono una fonte inesauribile di proprietà: oltre alle vitamine A, C, B1, B2 e B3, a calcio, ferro, potassio, fosforo e magnesio, sono antiossidanti, proteggono le cellule dagli agenti cancerogeni e riducono il colesterolo cattivo. Sono molto nutrienti, ricchi di zuccheri e forniscono quindi energia. Ideali da portare al mare sono i frutti non troppo morbidi, lavati e asciugati molto bene e riposti nella sacatola senza schiacciarli perchè si rovinano facilmente.
  6. pereLa pera con il suo 88% di acqua, è ricca di caratteristiche da non sottovalutare: è antiossidante, svolge azione preventiva delle malattie cardiovascolari, è indicata per tenere sotto controllo la pressione sanguigna e dà energia e senso di sazietà. L’apporto di fibra, vitamine e sali minerali è notevole, contiene vitamine A, C, B1, B2, E, e ferro, calcio e unlevato contenuto di potassiomentre l’apporto di calorie è abbastanza basso.
  7. UvaL’uva è uno di quei frutti che non può proprio mancare nella lista dei cibi da portare al mare: disseta, purifica, è nutriente ed energetica, inoltre è ricca di fibra, vitamine A,C, B1 B2, B3 e fosforo, ferro, magnesio, rame e in dose massiccia potassio. È ricca di zuccheri semplici facilmente digeribili, oligoelementi e in piccole quantità anche lipidi e proteine. Il consumo comunque dev’essere controllato perchè l’uva fermenta in modo molto significativo. Se decidete di portarla al mare, non dimenticate di metterla in una scatola di plastica forata e di lavarla soloprima di consumarla.

Inoltre non si deve non tenere in considerazione una bella macedonia di frutta mista con pochissimo zucchero e del succo di limone oppure una bella salsa con lo yogurt naturale magro: dessert o merende che soddisfano i sensi senza appesantire.

I commenti degli utenti