Cos’è la tapioca?

17 agosto 2015

La tapioca è un alimento tropicale ricco di amido e povero di proteine e sali minerali, ricavato dalle radici di manioca amara, una pianta molto apprezzata e utilizzata nell’Africa equatoriale e nel Sudamerica.

Come si produce

tapioca

Per produrre tapioca è necessario separare l’amido dall’acido prussico e dagli altri elementi non commestibili contenuti nel succo lattiginoso dei tuberi della manioca. Eliminare questo succo lattiginoso è importante al fine di produrre la tapioca. È quindi necessario grattare le radici e spremerle in un sacco per poi, in un secondo momento, lavarle e strizzarle di nuovo, seccarle, tritarle e setacciarle per farle diventare una polvere. La fecola ottenuta non è ancora la tapioca, perché prima è necessario rompere i granuli di amido che ancora contiene, stendendola su piastre di metallo a una temperatura di 100 °C.

Proprietà nutrizionali

Manioca

La tapioca, chiamata anche arrow-root, è un alimento molto nutriente e utile per chi soffre di coliti e problemi di digestione. Simile al grano per l’elevato numero di calorie contenute – un etto di tapioca ne contiene 350 – si differenzia da questo cereale per l’alta quantità di amido, che arriva ad essere l’87%, a scapito di proteine, vitamine e sali minerali. Inoltre è un alimento povero di scorie, utilizzato nelle diete dei bambini come sostituto delle creme di riso. È però importante integrare l’utilizzo della fecola tropicale con altri ingredienti, visto che manca di vitamine, proteine, sali minerali e grassi, e sapere che può essere un alimento non indicato per chi ha problemi di diabete, visto l’alto contenuto di amido.

In cucina

budino di tapioca

I grani di amido che compongono la tapioca sono piccoli, duri e sfaccettati. Quando sono cotti in acqua bollente o nel latte si trasformano e a contatto con i liquidi diventano, una volta sciolti, un composto gelatinoso, dal sapore non aggressivo e tendente al dolce. In Sudamerica e in Africa Centrale è utilizzata o come sostituto della farina nella preparazione del pane o nelle zuppe insieme a uova, carne e pesce. C’è anche chi la utilizza come ingrediente per la preparazione di dolci come budini.

Dove trovarla

manioca

Nei Paesi tropicali troviamo la manioca amara, la tapioca quindi proviene dalle stesse regioni in cui viene coltivata la pianta da cui è ricavata. La fecola è richiesta in molti paesi del mondo ma in Europa non è facile acquistare la tapioca originale, quella commercializzata di solito è una fecola di patate o della farina di frumento o di riso, difficilmente distinguibile dalla tapioca perché di simile consistenza, sapore, colore e proprietà nutrienti.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti