6 coni gelato confezionati che ci piacciono

20 agosto 2015

Fa talmente parte delle nostre estati che non ci rendiamo più conto di quanto sia stato innovativo: il cono gelato. Non è soltanto un alimento, ma un vero e proprio prodotto di food design, messo a punto nel 1903 da Italo Marchioni e brevettato negli Stati Uniti. il cono gelato è stato messo a punto nel 1903 da italo marchioni e brevettato negli stati uniti È grazie a quella cialda arrotolata che possiamo  mangiare il gelato con una mano sola, aggiungere croccantezza al nostro dolce preferito e magari nasconderci delle sorprese (spesso il cono diventa il contenitore per ulteriori guarnizioni). Non c’è bisogno di spiegare la soddisfazione di gustarlo in riva al mare o durante una passeggiata notturna, ma ci sono occasioni in cui è indispensabile averne una scorta in casa. Oltre ai gelati artigianali, possiamo dunque rivolgerci ai molti confezionati. Semplici o impreziositi con sorprendenti leccornie, sono sempre e sicuramente sfiziosi. Ecco 6 tipologie di coni confezionati che sapranno soddisfare ogni esigenza.

  1. coni vorticiConi Vortici Antica Gelateria del Corso. Se non vi basta la versione in vaschetta, ecco i Coni Vortici Antica Gelateria del Corso, da divorare in perfetto individualismo dalla sommità fino alla punta. Il tradizionale gelato è arricchito con spirali di cioccolato Perugina. I gusti sono molti: più classici (panna, panna e cacao), sfiziosi (panna e caffè), peccaminosi (Cacao, con variegatura al cioccolato), innovativi (panna, sciroppo ai frutti di bosco e vortice al cioccolato). Per chi non sa resistere, le confezioni sono da 4.
  2. cono5stelleCinque Stelle Sammontana. Coi Coni Cinque Stelle, Sammontana si è sbizzarrita: li trovate in confezioni da quattro, con gusti che non vi sareste mai immaginati. Oltre ai classici come Panna o Caffè, potete sperimentare Croccantino, Cioccolato al latte e fondente, Ciliegia, Vaniglia e Pistacchio. La novità dell’estate è rappresentata dai Coni Cinque Stelle Limone, non crederete ai vostri occhi: gelato al cheesecake, nobilitato da una gustosa variegatura al limone e copertura con granella di biscotto.
  3. cornetto algidaCornetto Algida. Più che un gelato, è un’istituzione: è la ragione per cui chiamiamo “Cornetti” i coni di tutte le marche. Il classico resta uguale a se stesso: crema di latte, copertura con cacao e nocciole tritate, punta al cioccolato; la confezione è da sei. Se siete a dieta, cercate la versione Miniature. Se avete voglia di piccoli sfizi, l’ideale sono i pacchi da 8 Mini Mix (difficilmente riuscirete a mangiarne uno solo): alle creme o alla frutta. Se vi piace sperimentare, ma non troppo, provate i gusti Caffè, Fragola, Cioccolato. Se non v’importa tanto di peccare, Vaniglia Shake o Cookie. Se vi importa ancora di meno, Cornetto Sbagliato, con cioccolato al latte, cioccolato fondente, wafer  al cacao, granella di nocciole.
  4. Milka Mini. Se siete di quelli che provano tutte le novità Milka (e siete rimasti fedeli anche di fronte alle più improbabili), andrete sul sicuro con questi mini coni: ogni confezione ne contiene 8. Il cioccolato al latte è proprio quello delle tavolette e ricopre il gelato alla vaniglia. La cialda è particolarmente croccante.
  5. valsoiaGelato Coni Valsoia.Tutti gli intolleranti al lattosio potranno riversarsi consolati sui Coni Valsoia, quattro per ogni confezione. La cialda è ottenuta con farina di grano e il gelato è completamente vegetale, derivato da estratti di soia. Anche la copertura ricalca il cornetto classico: cioccolato di soia e granella di nocciole.
  6. Gran Coni Bontà d’Italia Schar. Nemmeno i celiaci dovranno rinunciare al gusto croccante del cono, in questo caso ottenuto con farina di riso e completamente privo di glutine. Il gelato mescola i gusti di panna e cacao, per concludere con una guarnizione di scaglie di cioccolato e granella di nocciole.

I commenti degli utenti