Cos’è il platano?

23 agosto 2015

Il platano è un frutto tropicale ricco di amido del genere Musa, dalla forma affusolata e leggermente ricurva, di massimo 40 cm, dalla buccia spessa e dall’interno color crema tendente al giallo. Appartenente alla stessa famiglia delle banane, tanto che i due frutti sono spesso scambiati, è originario delle Filippine, Australia e Indonesia, è consumato principalmente nel Sud e in Centro America e utilizzato come sostituto della pasta. Le foglie di questo frutto, grandi, fibrose e verdi, sono utilizzate anche come piatto o, dopo essere tagliate a strisce fini, intrecciate per dar vita a borse o a stuoie.

Proprietà nutrizionali

La preparazione del platano fritto

Alimento ricco di proprietà benefiche e di vitamine, in particolare C e B, il platano è un frutto ricco di amido, indicato per chi soffre di malattie dell’apparato digerente come la celiachia, di infiammazioni intestinali o di gastrite. Utilizzato come integratore per nutrire le popolazioni povere di molti Paesi del mondo, è un ottimo sostituto nei pasti a cereali o patate, grazie anche alla presenza di potassio, ferro e magnesio. È importante sapere che questo frutto tropicale può essere dannoso se mangiato in grande quantità da persone con il diabete, per l’alta percentuale di glicidi che contiene.

In cucina

chips di platano

La buccia del platano cambia colore durante le varie fasi delle maturazione, dando vita così a un frutto dal sapore diverso a seconda dello sviluppo. Quando fuori è di colore verde ha un interno sodo e leggermente acerbo. Per questo motivo è cotto e trattato come una patata, a cui somiglia come consistenza. Per consentire al frutto di esprimere al meglio il suo sapore delicato è tagliato a rondelle, dopo di che bollito, cotto in forno o fritto, come delle vere e proprie chips.

platano fritto

Man mano che la maturazione procede gli amidi diventano zuccheri, il sapore tende a assomigliare di più a quello della banana e nel giro di 4 settimane la buccia diventa gialla e infine nera. La modalità di consumo del platano può variare in queste fasi e essere utilizzato nella preparazione di torte o mangiato crudo come un qualsiasi frutto. Dal platano si ricava una farina naturalmente senza glutine, da utilizzare sia per le preparazioni dolci che salate, a seconda della tipologia di farina acquistata.

Dove acquistarlo

platani

Fra i maggiori produttori di platano troviamo l’Uganda ma questo frutto tropicale si trova facilmente in tutto il Sud e Centro America, nelle Filippine, in Indonesia, in Australia e in Africa Centrale. In Italia oggi lo vendono in molti negozi etnici, mercati e super mercati, specialmente nelle grandi città.

I commenti degli utenti