14 scuole di cucina che vale la pena frequentare

24 agosto 2015

Tutti a scuola di cucina: saranno i tantissimi programmi tv sul tema, sarà che noi italiani ce l’abbiamo nel sangue e che molti ricordano ancora gli insegnamenti delle nonne o sarà che sempre più persone per scelte di vita, intolleranze o allergie spesso non trovano piatti già pronti adatti alle loro esigenze, ma in questi anni c’è un vero boom di appassionati che decidono di mettere le mani in pasta. quello che era solo un passatempo può diventare anche una professione inattesa Si cerca la ricetta su internet, sui libri o sulle riviste di cucina e si sperimenta ma a volte tutto questo non basta. Vogliamo saperne di più, capire tutti i trucchi e i segreti del mestiere e conoscere gente con la nostra stessa passione. Poi, chissà, magari, quello che era solo un passatempo può diventare, con il tempo e lo studio, anche una professione inaspettata e inattesa. Per questo motivo in Italia si stanno diffondendo sempre più scuole di cucina che offrono un ricco programma di corsi. Vediamo quelle più interessanti da frequentare nelle varie città italiane a partire da settembre. Tra le 14 scuole noterete l’assenza di A Tavola con lo Chef: non l’abbiamo incluso perché spesso è presente sul nostro sito in qualità di collaboratore.

  1. congustoCongusto Gourmet Institute (Milano). Nella città di Expo, una scuola che offre sia corsi amatoriali che professionali. I percorsi base riguardano la cucina classica, la pasticceria e la panificazione. Nel primo caso, l’intero corso comprende 10 lezioni che vi porteranno a realizzare un menu completo dall’antipasto al dolce. Il corso è bisettimanale e ogni lezione dura 3 ore. Il costo è di € 800 ma è possibile anche una formula ridotta alle prime 5 lezioni (primi piatti, paste fresche, verdure, risotti e carni bianche) a € 400. Il prossimo inizia il 28 settembre. Il percorso base di pasticceria comprende 6 lezioni che si svolgono in due weekend per un totale di 20 ore a € 600. La proposta di panificazione è semi-professionale e in 8 lezioni dal 25 settembre al 17 ottobre imparerete tutti i segreti di questo mondo. Costo: € 850.
  2. pollenzoScuola di cucina di Pollenzo (Bra, Cuneo). L’Università di scienze gastronomiche in provincia di Cuneo propone anche corsi amatoriali per tutti gli appassionati italiani e stranieri. Ogni anno sono infatti attivate delle classi sia in italiano che in inglese su alcuni argomenti specifici illustrati da esperti del settore. In attesa del nuovo calendario vi segnaliamo che a maggio si è tenuto un corso sulla pasta e uno sulle erbe aromatiche. I corsi durano tre ore e costano € 72 per gli studenti dell’università di Pollenzo, € 81 per i soci Slow Food e € 90 per gli altri.
  3. foodlab torinoAccademia FoodLab (Torino). In un ampio spazio al centro di Torino troverete un ricco calendario di appuntamenti per appassionati. Il 22 settembre inizia il primo modulo di tecniche base di cucina che comprende 6 incontri. Il secondo modulo parte il 25 settembre e sono sempre sei lezioni come il corso base di pasticceria che è programmato per il 7 novembre. Tutte e tre i percorsi costano € 450. Per i prossimi mesi sono previsti anche degli appuntamenti a tema: 15 settembre la carne (€ 85), 16 settembre la pizza (€ 75), il 17 settembre il sushi (€ 85), il 18 settembre i finger food (€ 80), il 23 settembre i pesci (€ 80), il 24 settembre la pasta fresca (€ 75), il 30 settembre gli antipasti (€ 80) e il primo ottobre la cucina “rapida” (€ 80).
  4. palestra del ciboLa palestra del cibo (Torino). Restiamo sempre nel capoluogo piemontese per continuare il nostro allenamento nella scuola dello chef Sergio Maria Teutonico. Il programma di appuntamenti riprende l’8 settembre con la prima lezione del corso base di cucina. Gli incontri si tengono ogni martedì fino al 27 ottobre al costo di € 500. Per chi vuole, si può proseguire subito con il secondo livello che si svolge dal 3 novembre al 12 gennaio 2016. L’8 settembre c’è anche una lezione specifica sulle verdure (€ 70) mentre il 10 inizia il percosso di tre incontri sulla pasta fresca (€ 210) ma in giornata si può fare anche una lezione singola sulla pasta all’uovo (€ 70). Il 15 settembre è dedicato ai ragù classici (€70), mentre il 16 inizia il corso sulla pizza (18 ore a € 420). Anche in questo caso si può partecipare solo a una lezione al costo di € 140. Il 22 settembre si parla di carne (€ 70), il 24 di sfoglie ripiene (€ 70), il 29 di uova (€ 70). Il primo ottobre parte il corso di pasticceria (12 ore a € 280) e c’è anche un percorso specifico per la celiachia (6 ore a € 140). Poi il 6 ottobre si cucinano i frutti di mare (€ 70) e il 13  i pancakes (€ 70). Il 14 ottobre inizia il corso completo sul pesce (18 ore a € 420), il 20 si mettono le mani in pasta per imparare i segreti della panificazione (€ 70) e infine, per ora, il 27 ottobre potrete imparare a costruire un menu completo (€ 70).
  5. A scuola di gusto (Bologna). Nata dalla collaborazione tra l’Associazione panificatori bolognesi, Iscom Bologna e Confcommercio Imprese per l’Italia – Ascom provincia di Bologna, qui potrete seguire vari percorsi professionali e non. Per esempio il 13 ottobre parte il corso da pizzaiolo comprendente anche 100 ore di stage.
  6. casa artusiCasa Artusi (Forlimpopoli, Forlì-Cesena). Nella terra di  Pellegrino Artusi potrete andare a scuola di ricette romagnole ma non solo. Il 28 settembre alle 20.30 si va a lezione di piadina (€ 60), il 30 settembre con lo chef Antonio Scaccio si esplora la cucina vegetariana e vegana (€ 60) mentre il 3 ottobre sarà la volta del pesce con lo chef Cristian Pratelli (€ 120). Il 7 e l’8 ottobre si tiene il corso in due lezioni da tre ore sul pane e il lievito madre (€ 120). Il 10 ottobre è la giornata della full immersion nella pasticceria con la maestra Olimpia Apogeo (€ 120). Il programma 2015 della Casa Artusi si conclude con l’immancabile pasta sfoglia. In questo caso il percorso didattico si può articolare in tre serate (12, 19 e 26 ottobre al costo di € 120) oppure in una giornata unica (21 novembre dalle 9 alle 17 al costo di € 150).
  7. Campus Etoile Academy (Tuscania, Viterbo). All’interno di un convento francescano è possibile seguire percorsi sia professionali che per appassionati. Vediamo la proposta 2015 di quest’ultimi, suddivisi secondo vari temi. La durata per tutti è di 6 ore e il costo di € 158,60. Il 12 settembre e il 7 novembre ci sarà il corso sui primi piatti (nelle stesse date si tiene anche il corso su pane, focaccia e pizza), il 19 settembre e il 21 novembre quella sui secondi. Il 19 settembre, il 21 novembre e il 12 dicembre è anche possibile seguire il corso sulle frolle. Il 17 ottobre è la giornata dedicata al cioccolato mentre il 24 quella dei dolci a fine pasto. Se siete appassionati di pasta fresca segnatevi il 5 dicembre (stesso giorno della lezione sulle torte). Il 12 dicembre sarà invece protagonista la cucina salutistica e vegetariana.
  8. CoquisCoquis (Roma): un ricco programma di proposte amatoriali, percorsi tematici per tutti gli appassionati: finger food (8/09; 1/10; 28/10; 23/11; 2/12. Costo: € 120), il ragù (27/10. Costo: € 65), pentola a pressione (23/10; 24/11. Costo: € 55), cucina indiana (14/10. Costo: € 65), cucina newyorchese (10/9. Costo: € 65),  pollo (24/10. Costo: € 65), cucina di Tokyo e umami (17/9. Costo: € 65), rosticceria napoletana (10/10. Costo: € 65), risotto (4/11; 4/12. Costo: € 65), pasta fresca e ripiena (5/11. Costo: € 120), legumi (6/11. Costo: € 65), secondi di carne (31/10; 15/12. Costo: € 70), primi di mare (18/9; 7/10. Costo: € 70), curry (2/09; 17/11. Costo: € 65), carpacci e tartare di pesce (11/9. Costo: € 85), burger e polpette di verdure (13/10). Costo: € 65), cucina calabrese (23/9. Costo: € 65), secondi pesce (10/9; 9/10; 13/11. Costo: € 75), cottura della carne (26/11. Costo: € 70), happy hour (16/9. Costo: € 60), mini hamburger (17/9; 7/11. Costo: € 65), cucina thailandese (30/9. Costo: € 65), insalate (24/9. Costo: € 65), tartufo (3/11; 10/11; 27/11. Costo: € 90), cucina siciliana (21/9; 10/10; 11/12. Costo: € 65), cucina berlinese (26/10. Costo: € 65), menu per le feste (1/12. Costo: € 70), primi piatti romani (7/9; 22/9; 20/11; 24/12. Costo: € 65), cucina cinese (14/9; 17/10; 30/10. Costo: € 60), cucina parigina (4/11. Costo: € 65), zuppe d’inverno (2/12. Costo: € 65). A Coquis è possibile fare lezione con grandi chef come Gianfranco Pascucci (21/9. Costo € 120) oppure partecipare a incontri in collaborazione con Slow Food per imparare a fare la spesa (21/10. Costo: € 55) o per conoscere i piatti della tradizione (28/10; 28/11 Costo: € 55).
  9. anna moroniScuola di cucina Anna Moroni (Roma). Non solo gli adulti, ma anche i bambini possono andare a scuola di cucina. Il corso base per giovani chef (8 – 14 anni) prevede quattro lezioni (10,17, 24, 31/10), ognuna dedicata a un tema al costo di € 160 (oppure € 40 a lezione). Il 7 novembre ci sarà un appuntamento speciale con le ricette dell’antichità (€ 40) mentre il 21 novembre i più piccoli impareranno a conoscere e a preparare le colazioni da tutto il mondo (€ 40). Intanto mamma e papà possono divertirsi con i corsi di cucina a tema (in attesa delle nuove date. Costo: € 60 a lezione), con il percorso didattico dedicato alla pasticceria (5 lezioni a partire dal 29 settembre al costo di € 350), con la pasta frolla (29/9. Costo: € 70), con il pan di spagna (6/10. Costo: € 70), pasta sfoglia (13/10. Costo: € 70), con la pasta a choux (20/10. Costo: € 70), con il cioccolato (27/10. Costo: € 70), con le ricette senza glutine (in attesa delle nuove date. Costo: € 60) oppure con le lezioni di cucina in inglese (in attesa delle nuove date. Costo: € 90-100).
  10. MamaFlorence (Firenze). Una scuola di cucina al femminile con uno spirito internazionale nel cuore della Toscana. Propone un ricco calendario di attività dedicato alla pasta, alla pizza, alle ricette veg, ai dolci, ai piatti dal mondo, alla cucina creativa con lezioni sia in italiano che in inglese. In più è possibile fare visite guidate al mercato di Firenze (costo: € 29) o nel Chianti (costo: € 110). Vediamo quando si terranno i prossimi corsi: per imparare a preparare la pasta in casa le date sono 1, 7, 9, 10, 14, 19, 21, 22, 28 settembre, 5, 10, 12, 15, 17, 19, 26 ottobre, 2, 5, 9, 12, 16, 23, 26 novembre. Se volete imparare a cucinare bene la carne il corso si tiene ogni mercoledì tra settembre e novembre mentre il giorno dedicato al pesce solitamente è il venerdì (gli ultimi due di ottobre sono spostati a sabato 24 e 31. Per la pizza l’appuntamento è il 3, 5, 8, 15, 17, 24, 29 settembre, 6, 8, 13, 20, 22, 27, 29 ottobre oppure 3, 7, 10, 17, 24 novembre. Spazio anche alla cucina vegetariana il 12 e il 26 settembre, 3, 7, 23, 30 ottobre o 14, 21, 28 novembre. Ogni lezione dura 4 ore e costa € 100.
  11. cordon bleu firenzeScuola di arte culinaria Cordon Bleu (Firenze). Viene definita l’accademia culinaria ancora attiva più antica della Toscana e, a programmi didattici professionali, affianca corsi per chi vuole imparare e perfezionare le proprie conoscenze anche solo per uso casalingo. Non tutte le date per l’autunno-inverno 2015 sono ancora definite ma alla scuola di Firenze potrete approfondire la panificazione (5 lezioni a € 450), la cucina dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo (4 lezioni a € 400), i dessert (2 lezioni a € 200), il pesce (4 lezioni a € 420), lievitati da colazione (2 lezioni a € 150), la cucina calabrese (1 lezione a € 100), il cioccolato (1 lezione a € 100), il baccalà (1 lezione a € 90), il panettone (1 lezione a € 100), la cucina latina (1 lezione a € 60), tecniche base di intaglio vegetale (1 lezione a € 60), i formaggi (1 lezione a € 130), dolci fritti (1 lezione a € 100), il gelato (1 lezione a € 110), la liquirizia (1 lezione a € 100), la cucina italiana (1 lezione a € 90), l’azoto liquido (1 lezione a € 130), cucina italiana Kasher (3 lezioni a € 270). Possiamo però anticiparvi che il 29 settembre inizia il corso base di cucina che si sviluppa in 10 lezioni e costa € 800. Il 7 settembre ci sarà una lezione sui sughi e il 9 una sulla cucina toscana, entrambi al prezzo di € 90. Il corso del 2 ottobre è dedicato all’aperitivo (€ 80). Il 3 ottobre potrete cucinare insieme ai vostri bambini durante una sessione di cucina davvero speciale (€ 60 a coppia) mentre il 9 imparerete ad abbellire la tavola (€ 50) e il 12 si parla di chutney e confetture (€ 60). Lo stesso giorno inizia il corso base di pasticceria: 8 lezioni a € 700. Il 27 ottobre vi aspetta la prima di due lezioni di galateo (€ 100 in tutto) e infine il 23 novembre potrete scoprire il mondo degli choux con un insegnante d’eccezione: Luca Montersino (costo: € 240 ma chi frequenta il corso base di cucina, di pasticceria o di alta cucina ha uno sconto del 10%).
  12. Toffini Academy (Napoli). Da un marchio di cucine nasce una scuola la cui didattica è gestita dall’Associazione culturale Buona Cucina. Il primo livello del corso di cucina inizia il 21 settembre e in 8 lezioni vi porterà dall’antipasto a un menu completo (€ 450). Il 13 ottobre prende il via il percorso di sei lezioni dedicate alla cucina della salute (€ 350) mentre il 14 è il momento di aprire le danze con il corso di pasticceria (4 lezioni a € 220). Sono possibili anche lezioni singole sul sushi (9 settembre. Costo: € 70) con il seguito dedicato a Futomaki, Temaki e Temari il 30 settembre (€ 70). Il 16 settembre si parla di primi di mare (€ 60), il 24 settembre di cucina molecolare in casa (€ 55) e il 29 settembre di risotti (€ 55).
  13. alma scuola di cucinaAlma (Colorno, Parma – Ceglie Messapica, Brindisi). Nella scuola di formazione del maestro Gualtiero Marchesi è possibile fare corsi professionali a partire dall’insegnamento delle tecniche di base di cucina e pasticceria. Il corso dura due mesi (360 ore di lezioni sia pratiche che teoriche) e ogni anno si susseguono cinque edizioni tra la sede principale di Colorno e quella satellite all’interno della Mediterranean Cooking School di Ceglie Messapica. La quota è di € 6.161 e per gli studenti fuori sede c’è l’Alma ha un residence nelle vicinanze in cui è possibile affittare un appartamento in condivisione a € 250 al mese più € 185 di spese. I prossimi corsi hanno come date 31 agosto – 30 ottobre 2015 e 2 novembre – 22 gennaio 2016 in contemporanea a Colorno e a Ceglie Messapica.
  14. scuola noscoScuola mediterranea di enogastronomia (Nosco, Ragusa). In un suggestivo ex convento potrete seguire corsi professionali e amatoriali. In attesa delle date per la prossima stagione vi segnaliamo che si tengono corsi di panificazione (€ 55), di crudo (€ 35), di cucina regionale siciliana o di altre zone italiane (€ 35 – 40), di cucina giapponese (€ 50), per imparare i segreti della pasta ripiena (€ 40), di carne (€ 40) ma anche di cucina vegetariana (€ 40), per la pizza (€ 35), di cucina senza glutine (€ 45), di cioccolato (€ 40), di risotti (€ 45), di pesce azzurro (€45), di pasticceria (€ 40). Ci sono delle offerte speciali sui pacchetti, per esempio tre lezioni al costo di € 100.

I commenti degli utenti