Stare bene ovunque: il prezzemolo

12 settembre 2015

Avete mai sentito dire “essere come il prezzemolo”? Ecco, possiamo partire da qui a parlare di questa gustosa erba aromatica, il cui modo di dire rende perfettamente l’idea. Possiamo affermare senza indugio che il prezzemolo sia certamente una delle erbe aromatiche più gustose e più utilizzate nella cucina italiana e in quella mediterranea in genere. il prezzemolo è una delle erbe aromatiche più utilizzate nella cucina italianaÈ perfetto sul pesce, sui funghi e nei sughi, soprattutto quelli in bianco, ma si abbina meravigliosamente anche con il pomodoro; è usato in moltissime marinature. E che dire del mitico trito di aglio e prezzemolo? Decisamente uno dei metodi più utilizzati per dare carattere e insaporire un’infinità di piatti. Ma cosa sappiamo di questa erba? Dove cresce, quali sono le sue varietà principali, quali sono le sue caratteristiche, come e quando si usa in cucina? Andiamo per ordine.

Varietà

prezzemolo

Il prezzemolo è una pianta aromatica spontanea, originaria della zona mediterranea, ma può anche essere coltivata. Ne esistono 4 varietà principali:

  • prezzemolo liscio: il più diffuso in Italia. Ha spiccate caratteristiche aromatiche ed è caratterizzato da cespi ampi e voluminosi.
  • prezzemolo riccio (o francese): presente soprattutto in Francia, non possiede grandi doti aromatiche; essendo però molto increspato nelle foglie è prefetto nella decorazione dei piatti.
  • prezzemolo dalla radice carnosa: questa varietà particolare si pone a metà tra il sedano e il prezzemolo normale; è utilizzato per lo più nella preparazione di zuppe e stufati.
  • prezzemolo a grandi steli: varietà caratteristica della Campania, è consumato soprattutto in pinzimonio.

Proprietà

prezzemolo

Il prezzemolo possiede molte proprietà benefiche per il nostro corpo: in esso sono infatti contenuti sali minerali, vitamine, proteine, carboidrati. La radice del prezzemolo possiede un’alta quantità di potassio, ottimo per stimolare la diuresi; per questo è un ottimo alleato nelle diete contro ritenzione idrica e cellulite, i semi del prezzemolo favoriscono la digestione e calmano la tosse ed è utile anche in caso di coliche renali. Forse non tutti sanno che il prezzemolo è un antidolorifico naturale e le sue foglie, se tritate, sono altamente lenitive e utilissime in caso di punture di insetti o contusioni. I suoi semi favoriscono la digestione, calmano la tosse e regolano la pressione del sangue. Nonostante tutte queste proprietà benefiche, durante la gravidanza però bisogna fare molta attenzione al consumo di prezzemolo, in quanto le sue proprietà potrebbero favorire contrazioni uterine e provocare, nel caso peggiore, un aborto.

In cucina

prezzemolo tritato

Il prezzemolo aiuta a insaporire e, con la sua forte ma al tempo stesso non invadente aromaticità, valorizza un’infinità di piatti.

  1. cozze saltateSul pesce: il prezzemolo valorizza qualsiasi ricetta a base di pesce. Provate a tritarlo e aggiungerlo a fine cottura alla vostra zuppa di pesce oppure alle cozze saltate, ma anche a inserirlo insieme a uno spicchio d’aglio nella pancia di un’orata da preparare al forno.
  2. burro al prezzemoloCon le carni: prima di cuocere la vostra carne alla brace, spennellatela con olio e un trito di aglio e prezzemolo. Se preferite, preparate un burro aromatizzato con prezzemolo e aglio e lasciatelo sciogliere sulla bistecca nel piatto.
  3. Le tagliatelle ai funghi porciniCon i funghi: ora che siamo quasi in piena stagione, provate a cucinare i vostri funghi porcini in padella con olio e un po’ di aglio. Una volta pronti potete condire una tagliatella, confezionare un bel risotto, oppure unirli alle patate fritte e proporli come contorno.

I commenti degli utenti