Cuochi 2.0: 8 app da cucina da scaricare subito

18 settembre 2015

Siete dei patiti dei mercatini a chilometro zero? Presi dall’entusiasmo avete comprato troppi pomodori, ma non volete cibarvi solo di quelli per tutta la settimana? Siete allergici alla frutta secca o ai gamberetti? Qualunque sia il vostro problema enogastronomico, una app ve lo risolverà. L’universo food pullula infatti di applicazioni – alcune assolutamente utili e funzionali, altre in fase di rodaggio o un po’ troppo distanti dalla nostra mentalità – ma siamo sicuri che ce sia una per ogni esigenza: dalla scelta dei vini ai conta calorie, dagli abbinamenti alle recensioni all’educazione alimentare fino al recupero o scambio di cibo. Ecco 8 app utili in cucina e gratuite: aspettiamo di sapere quale sia la vostra preferita.

  1. genius foodGenius food. Se avete allergie e intolleranze o seguite una dieta di tipo vegano o vegetariano e non avete più voglia di leggere ogni singolo ingrediente delle etichette dei prodotti che acquistate, scaricate Genius food. Basta inquadrare il codice a barre dei prodotti e l’applicazione vi dirà se quel prodotto è adatto a voi o meno.
  2. orto-in-tascaOrto in Tasca. Trovare le aziende agricole, sapere cosa producono e quando sono aperte al pubblico: per rispondere a questa esigenza nasce Orto in Tasca. Con questa applicazione potrete conoscere il prezzo di frutta e verdura a chilometro zero, trovare il punto vendita dei prodotti che vi interessano più vicino, stilare una lista delle aziende preferite e recensirle.
  3. LeftoverSwapLeftoverswap. Un’applicazione per cercare di evitare il più possibile gli sprechi in cucina: Leftoverswap mette in contatto chi vuole condividere ciò che gli avanza con chi ne ha bisogno o ha voglia di consumarlo. È sufficiente fotografare la pietanza o gli ingredienti che si vogliono condividere e postarli sulla mappa: coloro che cercano non dovranno far altro che consultarla per vedere le offerte più vicine.
  4. my fitness palMyfitnesspal. La passione per il cibo porta spesso con sé la necessità di tenere sotto controllo il proprio peso. Myfitnesspal è un buon alleato per contare in maniera facile e veloce – grazie a un database, in cui è comunque possibile aggiungere alimenti – le calorie che introduciamo a ogni pasto: basta scaricare l’app, calcolare il proprio fabbisogno calorico giornaliero e compilare il diario quotidiano per capire se ciò che mangiamo supera il bisogno del nostro corpo.
  5. Mie ricette/My cookbook. I vecchi quaderni di cucina scritti a mano hanno le ore contate: per ricordarvi e ritrovare in pochi secondi la ricetta di Agrodolce che vi è tanto piaciuta, foglietti volanti e agende con gli angoli consumati non servono più. Le ricette possono essere scritte e salvate o addirittura importate da app come Mie ricette o My cookbook.
  6. vivinoVivino. Per conoscere il giusto prezzo, le recensioni, il voto o l’abbinamento adatto al vino che vorreste comprare per cena, basta scaricare Vivino e fotografare l’etichetta. Potrete inoltre consultare il parere degli altri utenti e creare la vostra lista di vini ideale.
  7. Convertitore di cucina. Alcune conversioni possono essere immediate, per altre bisogna andare a riaprire i cassettini mentali dove avete riposto gli insegnamenti della scuola dell’obbligo, ma come fare per sapere a quanti litri corrisponde un gallone inglese di latte? Scaricate Convertitore di cucina e scoprirete, tra le altre cose, che 1 gallone inglese equivale a 4,55 litri.
  8. multi timerMulti Timer StopWatch. Quando si cucina bisogna spesso stare dietro alla preparazione di più piatti contemporaneamente e allora i timer non bastano mai. Questa app vi permette di impostare più di un timer alla volta con orari diversi per tenere tutto sotto controllo.

I commenti degli utenti