Osterie d’Italia 2016 Slow Food: le nuove chiocciole

23 settembre 2015

Bra: il 21 settembre dal palco di Cheese, che è arrivato alla decima edizione, Marco Bolasco ha presentato la guida Osterie d’Italia 2016 di Slow Food, e ha detto molto chiaramente che le osterie sono un luogo di socialità, 140 novità nella nuova edizione della guida osterie d'italia slow food dove si sta bene a tavola non solo se si mangia un buon piatto. Sul palco anche il presidente di Slow Food Gaetano Pascale e Carlin Petrini, che ha tenuto a sottolineare come in platea ci fossero le più belle osterie italiane e che, grazie anche al lavoro dei curatori, in questa edizione della guida viene fuori una comunità di osti, un grande valore aggiunto ai 1707 locali recensiti, le 140 novità e le 250 osterie che si sono aggiudicate la chiocciola, ossia i locali che meglio incarnano i valori di Slow Food.

osterie d'italia 2016

Licia Granello di Repubblica, intervenuta alla presentazione, ha assunto una linea ottimista, aggiungendo che la cucina la fanno i cibi, i prodotti e gli osti che fanno rete e le mani che lavorano. A Cheese e durante la presentazione della guida è stato più volte ribadito che il cibo vero si difende con i denti, che bisogna continuare a dare spazio ai giovani, il futuro, e insegnar loro quello che sappiamo, perché non c’è futuro senza memoria. Petrini ha tenuto anche a sottolineare come le osterie siano il motore dell’Italia, e di non fare come in Francia dove hanno lodato i grandi ristoranti e stanno lasciano morire i bistrot.

osterie d'italia 2016

140 novità entrate in guida sono davvero tante, noi vi segnaliamo le 20 nuove osterie che si sono aggiudicate la chiocciola quest’anno:

  1. La Casa nel Bosco – Cassinasco, Asti
  2. Impero – Sizzano, Novara
  3. La Pergola – Gesualdo, Avellino
  4. Umberto – Napoli
  5. Famiglia Principe 1968 ex Luna Galante – Napoli
  6. Il Sogno – Mirano, Venezia
  7. Le Delizie di Maria – Irpino, Frosinone
  8. La Briciola di Adriana – Grottaferrata, Roma
  9. Da Bernardo – Isole Pelagie, Agrigento
  10. Da Luciana – San Pietro Patti, Messina
  11. Al Ritrovo – San Vito Lo Capo, Trapani
  12. Osteria della Villetta – Palazzolo sull’Oglio, Brescia
  13. Antichi Sapori – Andria, BAT
  14. Cibus – Ceglie Messapica, Brindisi
  15. A Viassa – Dolceacqua, Imperia
  16. Borgo Spoltino – Mosciano Sant’Angelo, Teramo
  17. Vecchia Marina – Roseto degli Abruzzi, Teramo
  18. Agra Mater – Calmurano, Macerata
  19. Ponterosa – Morrovalle, Macerata
  20. La Taverna dei Briganti, Crotone

I commenti degli utenti