La birra proteggerebbe le donne dal rischio di infarto

1 ottobre 2015

La birra protegge le donne dall’infarto. Questo, almeno, quanto sostenuto dai risultati di una ricerca svedese della Sahlgrenska Academy dell’Università di Gothenburg, che è stata pubblicata dalla rivista Scandinavian Journal of Primari Healt Care. una birra una o due volte a settimana potrebbe allontanare il rischio di infarto nelle donne Secondo quanto appurato dallo studio, le donne che bevono una birra per al massimo una o due volte a settimana corrono un rischio di infarto del 30% più basso rispetto alle donne che non la bevono per nulla o che ne fanno un uso spropositato. Gli studiosi, nella loro ricerca pianificata per durare 50 anni, hanno raccolto i dati dei primi 32 anni, dal 1968 al 2000 relativi a 1500 donne di mezza età. Le signore hanno risposto a un questionario dove hanno indicato la frequenza del loro consumo di birra, vino o liquori e relative condizioni di salute.

birra alla spina

Dai risultati è emerso che 185 donne sono state vittime di un infarto, 162 hanno avuto un ictus, 160 hanno sviluppato il diabete e 345 un cancro. Il dato rilevato ha anche dimostrato, in modo statistico, che coloro che consumano alcol più frequentemente, avrebbero un rischio del 50% più alto di morte per cancro, rispetto a chi beve di meno. Allo stesso tempo, però, è emerso che le donne che hanno dichiarato di aver bevuto birra una o due volte a settimana o al mese hanno corso il rischio di infarto del 30% in meno rispetto a chi la beveva abitualmente. Gli studiosi hanno dunque evidenziato che un consumo moderato di birra, potrebbe apportare benefici all’organismo delle donne.

I commenti degli utenti