Dit’Unto: una domenica nel Chianti tra chef e street food

8 ottobre 2015

Domenica 11 ottobre il piccolo borgo di Villa a Sesta, nel comune di Castelnuovo Berardenga (Siena), dalle 11 alle 22 da vita per le strade paesane a Dit’Unto , una giornata itinerante sul mangiare di strada che vede coinvolti i ristoranti del piccolo paese, gli chef ospiti e i ristoratori locali proporranno la loro versione di panini e cibo di strada (Osteria alla Villa, La Bottega del 30, L’Asinello Ristorante e il ristorante agriturismo la Villa di Sotto) i tanti volontari del Circolo e l’azienda agricola Tattoni. Insieme agli ideatori, ci saranno tanti locali amici e chef importanti che contribuiranno con le loro bontà gastronomiche a prendere per la gola il pubblico. Tra i grandi ospiti di quest’anno, grandi nomi stellati della ristorazione italiana: Valeria Piccini del ristorante Da Caino a Montemerano e il suo Panino con il lampredotto ed il gelato di capra con emulsione di arance e olio di oliva; Mauro Uliassi delll’omonimo ristorante Senigallia con il Panino di porchetta con porchetta; Gaetano Trovato (ristorante Arnolfo, Colle Val D’Elsa) farà il Pan brioche con guanciola stufata e cipolla rossa di Certaldo, infine Cristiano Tomei (L’imbuto, Lucca) proporrà la sua personale interpretazione della Zuppa di nervetti e cozze.

Valeria Piccini

Valeria Piccini

E cosa faranno i padroni di casa? Lo chef Senio Venturi del ristorante L’Asinello ci sarà con la sua battuta di Fassona in 3 modi diversi. La Bottega del 30 invece proporrà la quaglia ripiena di salsicce e bieta e il panino col fegatello; l’Osteria alla Villa invoglierà i partecipanti con l’involtino thai e il pollo al curry, mentre l’Osteria la Villa di Sotto si cimenterà con una ricetta della tradizione toscana. Il ristorante Le Logge di Siena cucinerà le Costolette alla griglia con salsa bbq; lo staff di Salefino farà la Lingua croccante con salse varie, mentre il ristorante senese Da Enzo si cimenterà con il Baccalà in canapè.

Farinata

E se tutto questo non vi basta, ci saranno la cecina, il Lampredottore di Careggi, la classica porchetta del Minucci, i dolci tipici senesi della pasticceria Scacciapensieri, la piadina di Nudecrud di Rimini, gli Attortellati dalla Maremma. oltre al cibo di strada non mancheranno ottimi vini e birre artigianali locali E ancora: chiocciole alla senese, risotti veneti, olive all’ascolana, cartoccio di pesce fritto dalla Campania, i formaggi campani di Antonio Bove, i salumi di cinta senese, mentre i dolci saranno affidati alla gelateria Pit-Stop Al Bacio e al Bar Centrale di Castelnuovo Berardenga. Per finire, l’associazione benefica Istituto Figlie di S.Anna pro Eritrea cucinerà lo zighinì. I capisaldi della manifestazione saranno come sempre il buon cibo, gli artisti di strada, intrattenimenti per bambini e adulti e la schietta ospitalità paesana, il tutto innaffiato dai vini dell’azienda agricola Tattoni Villa a Sesta e della Tenuta Il Borro. Non mancheranno le birre artigianali del Birrificio 26 Nero e del birrificio Corzano 1985.

DitUnto2013

Ma come funziona Dit’Unto? Ci saranno dei ticket da 3 € che varranno in tutti gli stand, poi ci saranno ticket da 1 € per un bicchierino di vino sfuso. Si possono comprare carnet da 15 € (5 ticket) da 10 € (3 ticket + 1 ticket vino) e il calice di vetro (10€ di cui 2 ticket di degustazione vino in bottiglia e 4€ di cauzione se viene riportato il bicchiere). Quindi armatevi di appetito e partite per una domenica diversa nel Chianti senese.

I commenti degli utenti