Guida Ristoranti d’Italia 2016: i risultati in diretta

8 ottobre 2015

Quest’articolo è pubblicato in diretta. Aggiornatelo continuamente in modo da conoscere in tempo reale tutte le novità sui premiati dalla Guida Ristoranti d’Italia 2016Ore 11.01. Anche quest’anno l’appuntamento è alla Stazione Leopolda di Firenze per la presentazione delle Guide dell’Espresso 2016: la Guida Vini d’Italia (già in edicola da qualche giorno e di cui abbiamo parlato ieri) e la Guida Ristoranti d’Italia, di cui aspettiamo i non ancora noti risultati. Puntuali e attenti siamo qui, a Firenze, in collegamento diretto, per conoscere chi è riuscito a strappare un cappello o chi solo una menzione. E da qui lo comunicheremo a tutti voi lettori, affamati di cibo e di novità.

Presentazione Guida Espresso

Nell’attesa di scoprire la classifica 2016 proviamo a ripassare come funziona la lettura della guida e dei punteggi assegnati ai ristoranti. Nella Guida Ristoranti d’Italia il punteggio fa riferimento alla sola cucina, è espresso in ventesimi cui corrispondono, nel linguaggio simbolico, 1, 2 o 3 cappelli. Più in dettaglio un punteggio da 14 a 14,5 indica una Cucina Interessante (ma non ancora meritevole di cappello); con un punteggio tra 15 e 16 si ottiene un cappello, da 16,5 a 17,5 due cappelli e da 18 a 20 punti, tre cappelli. All’interno della Guida vengono poi consigliati ristoranti (senza voto) o, ancora, vengono segnalati i ristoranti appartenenti ad associazioni internazionali di cucina di qualità. Ma oggi, giovedì 8 ottobre 2016, dalla stazione Leopolda di Firenze, sotto le volte metalliche a perdita d’occhio attendiamo di sapere i premiati: gli chef e i locali italiani insigniti con tanto di cappello.

Massimo Bottura

Massimo Bottura

Ore 11.53. Partiamo dai tre cappelli, il livello più ambito: si conferma primo Massimo Bottura che, con la sua Osteria Francescana (Modena) raggiunge i 20 punti: è la prima volta che la Guida assegna il punteggio più alto a un ristornate.

 

foto (4)

Enrico Crippa

Ore 12.05. Al secondo posto Piazza Duomo (Alba) di Enrico Crippa guadagna 19, 75 punti. Con 19, 5 punti Casa Donna Reale (Castel di Sangro) di Niko Romito, Hotel Rome Cavalieri – La Pergola (Roma) di Heinz Beck e Le Calandre (Rubano).

Davide Scabin

Davide Scabin

Ore 12. 15. Ancora con i tre cappelli: a 19 punti ci sono il Combal.Zero (Rivoli) di Davide Scabin, Uliassi di Mauro Uliassi (Senigallia), Villa Crespi (Orta San Giulio) di Antonino Cannavacciuolo e Vissani (Baschi) di Gianfranco Vissani.

Ciccio Sultano

Ciccio Sultano

Ore 12.30. Con 18,5 punti troviamo Agli Amici (Udine) di Emanuele Scarello, Antica Corona Reale da Renzo (Cervere) di Renzo e Gian Piero Vivalda, Dal Pescatore (Canneto sull’Oglio) di Nadia Santini e Duomo (Ragusa Ibla) di Ciccio Sultano.

Alfonso Iaccarino

Alfonso Iaccarino

Ore 12.40. Alfonso Iaccarino del ristorante Don Alfonso (Sant’Agata sui due Golfi) commosso riceve il premio alla carriera.

Ore 12.48. Tra i nuovi tre cappelli ci sono Giancarlo Perbellini con il suo Casa Perbellini (Verona), Berton di Andrea Berton a Milano con 18/20. Ancora tra i nuovi tre cappelli ci sono Riccardo Camaini con il suo Lido 84 (Gardone Riviera), Silvio Salmoiraghi con Acquerello (Fagnano Olona).

Massimo Bottura

Massimo Bottura

Ore 12.50. Massimo Bottura riceve il premio miglior performance.

Moreno Cedroni e Piergiorgio Parini

Moreno Cedroni e Piergiorgio Parini

Ore 12.53. Confermati con 18,5 punti Moreno Cedroni con il suo Madonnina del Pescatore (Senigallia) e Piergiorgio Parini con il suo Povero Diavolo (Torriana).

^2F4CC1434839D0AF5FD156043CF4D78ADD2BD01874121B75B1^pimgpsh_fullsize_distr

Manuel e Christian Costardi

Ore 12.55. Francesco Sposito con la sua Taverna Estia (Brusciano) conquista 18 punti e anche lui è un nuovo tre cappelli. I fratelli Costardi, premiati da Sara Peirone e Enzo Vizzari ricevono il premio caffè dell’anno.

Valeria Piccini

Valeria Piccini

Ore 12.57. Valeria Piccini riceve il premio Cuoca dell’anno.

^23BE971EC08106FCB1416AA0BDB9E604430E6DD6022CF88712^pimgpsh_fullsize_distr

 Ore 13.06. Si è conclusa la premiazione della Guida dell’Espresso Ristoranti d’Italia 2016. Molte novità e tante certezze.

Ristoranti due cappelli – 17,5 

  • All’enoteca, Canale (CN)
  • Antica Osteria Cera, Campagna Lupia (VE)
  • Barcali, Massa Marittima (GR)
  • Don Alfonso 1890, Sant’Agata sui due Golfi (NA)
  • Granccaffè & Ristorante Quadri, Venezia
  • Hisa Franko, Gorizia
  • Hotel Palazzo Avino – Rossellinis, Ravello (SA)
  • Il Luogo di Aimo e Nadia, Milano
  • Il Pagliaccio, Roma
  • Ilario Vinciguerra Restaurant, Gallarate (VA)
  • La Ciau del Tornavento, Treiso (CN)
  • Miramonti l’Altro, Concesio (BS)
  • Paolo e Barbara, San Remo (IM)
  • Quattro Passi, Massa Lubrense (NA)
  • S’Apposentu di Casa Puddu, Siddi (VS)
  • San Domenico, Imola (BO)
  • Taverno del Capitano, Massa Lubrense (NA)

 

Ristoranti due cappelli – 17

  • Altran, Ruda (UD)
  • Antica Osteria del Teatro, Piacenza
  • Arnolfo, Colle di Val d’Elsa (SI)
  • Casino, Montemarano (GR)
  • Casa Vicina, Torino
  • D’O, Cornaredo (MI)
  • Dolce Stil Novo alla Reggia, Venaria Reale (TO)
  • El Coq, Marano Vicentino (VI)
  • Grand Hotel Villa Serbelloni – Mistral, Bellagio (CO)
  • Guido nella Villa Reale, Serralunga d’Alba (CN)
  • Hotel Capri Palace – L’Olivo, Capri (Isola di), (NA)
  • Hotel Castel Ternekerstube, Tirolo (BZ)
  • Hotel Cinzia – Christian e Manuel, Vercelli
  • Il Sanlorenzo, Roma
  • Imàgo at the Hassler, Roma
  • Joia, Milano
  • Kupperlain Castebello Clardes – Kastebell Tschars (BZ)
  • La Caravella, Amalfi (SA)
  • La Pineta, Bibbona (LI)
  • La Tana Gourmet, Asiago (VI)
  • Locanda Don Serafino, Ragusa
  • Massimo Camia Ristorante, La Morra (CN)
  • Oasis Antichi Sapori, Vallesaccarda (AV)
  • Osteria della Brughiera, Villa di Almè (BG)
  • Pri Lojzetu, Gorizia
  • Relais San Maurizio – Gudio da Costigliole, Santo Stefano Belbo (CN)
  • Ridotto, Venezia
  • Ristorante Perbellini, Isola Rizza (VR)
  • San Domenico Palace Hotel – Principe Cerami, Taormina (ME)
  • Spinechile Resort, Schio (VI)
  • Trattoria Zappatori, Pinerolo (TO)
  • Villa Feltrinelli, Gargnano (BS)
  • Zur Rose, Appiano sulla Strada del Vino Appan a. d. Weinstraße (BZ)

 

Ristoranti due cappelli  – 16,5

  • All’anteprima, Chiuduno (BG)
  • Al Sorriso, Soriso (NO)
  • Antonello Colonna, Roma
  • Antonio Abbruzzino Alta Cucina Locala, Catanzaro
  • Aqua Crua, Barbarano Vicentino (VI)
  • Atman a Villa Rospiglioli, Lamporecchio (PT)
  • Auener Hof, Sarentino – Sarntal (BZ)
  • Casin del Gamba, Altissimo (VI)
  • Dolada, Pieve d’Alpago (BL)
  • El Molin, Cavalese (TN)
  • Gambero, Calvisano (BS)
  • Hotel Aldrovandi Villa Borghese Oliver Glowig, Roma
  • Hotel Gardena – Anna Stben, Ortisei (BZ)
  • Hotel Villa Trieste – Aga, San Vito di Caldore (BL)
  • Krèsios, Telese Terme (BN)
  • L’Ostelliere – La Gallina, Gavi (AL)
  • La Bandiera, Civitella Casanova (PE)
  • Le Giare, Montiano (FC)
  • Locanda Margon, Trento
  • Locanda San Lorenzo, Puos d’Alpago (BL)
  • Marconi, Sasso Marconi (BO)
  • Ma.Ri.Na, Olgiate Olana (VA)
  • Monastero Santa Rosa HOtel, Conca dei Marini (SA)
  • Pipero al Rex, Roma
  • Ristorante Angelo Sabatelli, Monopoli (BA)
  • Ristorante Piccolo Principe – Grand Hotel Piccolo Principe di Piemonte, Viareggio (LU)
  • Romano, Viareggio (LU)
  • Sadler, Milano
  • Sport Hotel Alpina – Cantinone, Madesimo (SO)
  • Sud, Quarto (NA)
  • Villa Maiella, Guardiagrele (CH)
  • Wicky’s Wicusine Seafood, Milano
  • Winter Garden by Caino dell’Hotel St. Regis, Firenze

I commenti degli utenti