Coquis: al via la laurea triennale in cucina

27 ottobre 2015

Non si smette mai di imparare: nulla di più vero, soprattutto oggi che, con la velocità delle informazioni, se ci si ferma si rischia di perdere il passo, di non essere aggiornati, di avere una formazione frammentaria e incompleta. il corrispettivo di una laurea triennale italiana, in cucina Valido in tutti i campi, valido anche in cucina: scendere ai fornelli non basta, bisogna conoscere, studiare, non smettere mai di rinnovarsi. Questo è alla base del primo corso di laurea triennale di livello universitario formulato da Coquis, l’Ateneo Italiano della Cucina, che prenderà il via il 29 ottobre prossimo a Roma (via Flaminia, 575). Al termine del percorso didattico gli studenti conseguiranno il Bachelor Degree, titolo di studio superiore equiparabile alla laurea triennale italiana, una specializzazione in Scienza e Arte Culinaria.

coquis

Come prima cosa gli studenti si troveranno alle prese con la formazione di una preparazione tecnico-scientifica necessaria (e indispensabile) agli esperti di scienza del cibo. Al giorno d’oggi gli aspetti tecnologici e innovativi applicati in cucina richiedono una disciplina teorica e scientifica imprescindibile, il percorso didattico si sviluppa su 3 anni e si conclude con uno stage di 2 mesi le basi per poter apprezzare e sfruttare al meglio tutte le innovazioni del campo, e nel tempo magari svilupparne di nuove grazie alle competenze acquisite. La creatività e l’estro non saranno in alcun modo mortificate dal rigore tecnico: gli studenti, affiancati da alcuni tra i migliori professionisti selezionati e guidati dallo chef stellato Angelo Troiani, direttore didattico dell’Accademia, faranno esperienze preziose direttamente in cucina, alle prese con gli strumenti del mestiere. Il percorso didattico si sviluppa su 3 anni e si conclude con uno stage formativo di 2 mesi in selezionati e prestigiosi ristoranti, sia in Italia, sia all’estero.

angelo troiani assaggia il lavoro degli studenti

angelo troiani assaggia il lavoro degli studenti

La didattica è condivisa e supportata dalla Fondazione Italiana Sommelier per quanto riguarda il programma enologico di conoscenza, degustazione e servizio di vino e distillati. Coquis è inoltre supportato dall’Università degli Studi di Tor Vergata, con cui già collabora per lo svolgimento del Master di I livello in Cultura dell’alimentazione e delle tradizioni enogastronomiche; con la Business School de Il Sole24ore con cui partecipa al Master in Management dell’enogastronomia; con la Luiss Business School per il corso Food & Beverage Menagement, in modo che le competenze possano compenetrarsi e fondersi in una formazione completa e omogenea.

coquis piatto

Gli studenti, al termine del percorso di studi e dopo lo stage formativo, avranno le porte aperte per le più richieste esigenze del mercato ristorativo: executive chef, avviare un ristorante ed essere chef e patron, esperto di ricerca e sviluppo di preparazioni food, insegnante di scienze gastronomiche in scuole private. Una vera e propria laurea per i nuovi chef che non posso prescindere dalla formazione tecnica e scientifica di questo millennio che corre alla velocità della luce.

I commenti degli utenti