Amanti del formaggio o drogati di caseina?

27 ottobre 2015

Milioni di volte avete scherzato: “Per me questo formaggio è una droga”; il guaio è che l’Università del Michigan vi ha preso in parola e ci ha condotto uno studio. Secondo quanto pubblicato sul National Library of Medicine, la caseina contenuta nel formaggio può generare una vera e propria dipendenza. la caseina presente nel formaggio sarebbe in grado di generare una dipendenza Per testarla, un gruppo di studiosi guidati da Erica Schulte (la nuova nemica giurata di tutti gli amanti del formaggio), ha studiato il comportamento di 120 studenti che non riuscivano a resistere alla pizza. Ora, il buon senso e il patriottismo dovrebbero bastare a spiegare l’amore per la pizza; eppure, pare che, nel corso della digestione, la caseina sia scissa, dando vita alle casomorfine, a tutti gli effetti degli oppiacei; sarebbero proprio questi maledettissimi composti chimici i responsabili di quell’inesauribile senso di piacere che proviamo quando mangiamo un buon formaggio a grandi morsi, ma soprattutto di quella sensazione di non riuscire a smettere.

formaggi

Lo studio prevedeva una seconda fase: tutti gli alimenti additati come irresistibili dai 120 studenti sono stati offerti a altre 384 persone, monitorandone l’utilizzo. La verità emersa è questa: i cibi grassi possono innescare un fenomeno di dipendenza in tutti i soggetti, anche perché sono legati alla volontà di mangiare in fretta cibo appagante. A questo punto, mettetevi l’anima in pace: quando agguantate a manate il grana da spargere sui tortellini non siete dei golosi, ma dei tossici.

I commenti degli utenti