Parabere Forum a Bari: potere alle donne del cibo

10 novembre 2015

Se il cibo avesse tutto lo stesso sapore, se i cuochi fossero tutti uguali, che senso avrebbe la cucina? La diversità di ingredienti e tecniche, di consistenze e aromi è uno degli elementi fondamentali del gusto e del piacere di cucinare; il tema di parabere forum 2016 sarà promuovere la diversità nel settore della gastronomia ma si tende a dimenticare che le differenze fra i cuochi, o fra chi semplicemente si occupa del cibo, sono altrettanto importanti. Gli chef, come i contadini, i produttori e i distributori, possono essere italiani o stranieri, intraprendenti o cauti – ma alla base di tutto, sono uomini o donne. Proprio questo sarà il tema del Parabere Forum 2016, il 6 e 7 marzo al Castello Svevo di Bari: promuovere la diversità nel settore della gastronomia e dell’ospitalità, costruendo una rete che metta in evidenza e rafforzi il ruolo delle donne, pilastri nascosti di un settore inevitabilmente in crescita.

Rocco Modugno, Licia Granello, Maria Canabal, Luciana   Delle Donne

rocco modugno, licia granello, maria canabal, luciana delle donne

Non a caso, la manifestazione prende il nome dalla Marchesa di Parabere, gastronoma spagnola che all’inizio del ventesimo secolo fu costretta a usare uno pseudonimo per la pubblicazione dei suoi lavori: La cocina completa oggi è considerata un’opera fondamentale per la codificazione della gastronomia iberica, ma all’epoca era un azzardo che avrebbe minato il buon nome dell’autrice. Come dichiarato dalla fondatrice e giornalista Maria Canabal, l’obiettivo del Parabere Forum è quindi la costruzione di una piattaforma indipendente, internazionale e no-profit, grazie a cui le protagoniste della gastronomia possano incontrarsi al di là delle barriere di genere e dei confini geografici: la prima edizione, tenutasi a Bilbao nel 2015, ha portato alla nascita di collaborazioni internazionali come quella fra la chef brasiliana Roberta Sudbrack e l’imprenditrice statunitense Jessamy Rodriguez, e quella fra la maestra cioccolatiera Maria Fernanda di Giacobbe, dal Venezuela, e la chef boliviana Kamilla Seidler.

parabere forum 2

A Bari si attendono 300 partecipanti, provenienti da molti Paesi del mondo e legate a tutti i passaggi della filiera dell’ospitalità: fra loro ci saranno ad esempio l’ambientalista e politica Vandana Shiva, le chef Barbara Lynch, Teresa Corção e Dominique Crenn, e una gastronoma e studiosa di fama mondiale come Diana Kennedy; l'ingresso al castello svevo è aperto a chiunque voglia approfondire i temi trattati ma anche rappresentanti di cooperative, coltivatrici, giornaliste e scienziate. Oltre che alle professioniste del settore, l’ingresso al Castello Svevo sarà aperto a chiunque voglia approfondire uno degli aspetti meno trattati della gastronomia, ascoltando le testimonianze di tante protagoniste invisibili. Per scoprire magari che le cose possono funzionare anche in modo differente da quanto avviene adesso; e che un mondo in cui vige l’uguaglianza sarebbe un posto migliore non solo per le donne, ma anche per tutti gli altri.

I commenti degli utenti