Roma Jazz Festival: se ascolti buona musica paghi meno al ristorante

12 novembre 2015

Il jazz, quella melodia poliedrica, spontanea, vivace e multietnica non poteva trovare una stazione di sosta migliore della Città Eterna. E proprio in questa Roma affollata di multiculturalità, durante il roma jazz festival alcuni locali faranno un sconto del 10% ai possessori del biglietto d'ingresso in cui ogni angolo assume nuance e sapori differenti, si colloca il Roma Jazz Festival, nato 39 anni fa per volontà di Mario Ciampà. Nello spazio dell’Auditorium Parco della Musica e presso il Teatro di Villa Torlonia (in cui ci sarà tra l’altro un ciclo di performance di solo pianoforte a ingresso gratuito), dal 14 al 29 novembre, quella polifonia nata dal basso, le cui voci hanno ammaliato le vette della società per poi continuare a riscendere negli inferi della mutazione strumentale si mescola, seguendo il claim dell’Expo 2015, all’arte culinaria. Con la frase Jazz Feeds The Planet note e sapori si avvicendano in una corsa nuova, tessendo una tela nella quale convivono il nutrimento per il corpo e quello per lo spirito.

gregory porter

gregory porter

Il jazz ha infatti sfamato tutte le arti del Novecento, ha fatto incontrare le musiche colte con quelle popolari, unito il blues al tango e il gospel al cajun; ha abbattuto i confini geografici allo stesso modo del cibo e della tradizione enogastronomica che, entrata adagio nei nostri stili di vita monoculturali, ha scatenato negli animi – specie negli ultimi anni – quella mania di condivisione e scoperta che trova proprio nel Roma Jazz Festival un posto prediletto. Accanto ai concerti di respiro internazionale (Gregory Porter Quintet, Ameen Saleem – The Groove Lab, Alfredo Rodrìgez Trio, Dhafer Youssef Quartet, Sarah Mckenzie Quartet, ecc.) trovano posto le iniziative Chef In Jazz, con protagonisti diversi chef della Capitale, e Eat Drink & Jazz.

La Moderna. Roma (3)-min

Chef e bar tender reinterpreteranno il concetto di jazz proponendo piatti e cocktail e creando un percorso tra le sinfonie del gusto. Chi è in possesso del biglietto d’ingresso al Roma Jazz Festival potrà dunque usufruire di uno sconto del 10% presso i seguenti locali:

  1. A Modo Bio (via Tolemaide, 11)
  2. Ecrù (via Acciaioli, 13)
  3. Galbi (via Cremera, 21-23)
  4. Kiko (piazzale del Verano, 90-91)
  5. Il Buff (via di San Francesco a Ripa, 141)
  6. La Moderna Testaccio (via Galvani, 89)
  7. Latteria Trastevere (vicolo della Scala, 1)
  8. Le Carrè Français (via Vittoria Colonna, 30)
  9. Mostò (viale Pinturicchio, 32)
  10. Nanù (via Varrone, 2/c)
  11. Obladì Obladà (via Ennio Quirino Visconti, 56)
  12. Pinturicchio (via Pinturicchio, 40)
  13. Porto Fluviale (via del Porto Fluviale, 22)
  14. Il Sorì (via dei Volsci, 51)
  15. Tiberino (Isola Tiberina, via Ponte 4 Capi, 17).

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti