Gusto Kosher: a Roma la gastronomia delle Jewish mama

12 novembre 2015

A Roma torna l’appuntamento con la gastronomia ebraica: il 15 novembre sarà il momento di Gusto Kosher (Palazzo della Cultura, via del Portico d’Ottavia 73), per la sua quindicesima edizione. Tante le novità di quest’anno, per una kermesse che giunge a pochi giorni dalla chiusura di Expo: oltre alla presenza di ospiti e cuochi dall’Italia e da Israele, quest’anno si parla di Polpette e Hutzpà, elogio della Jewish Mama. Quali sono le iniziative in programma?

La Jewish Mama nella cucina kosher

gusto kosher 2

La mamma come fonte di nutrimento, affetto e vita: è questo il tema di quest’anno di Gusto Kosher, un’iniziativa che si concentrerà sul ruolo della Jewish Mama e del suo rapporto con il cibo. Una figura chiave per l’ebraismo sia antico e moderno, sempre in equilibrio tra ironia e autorevolezza, tra dolcezza e severità, tra tenacia e arrendevolezza. il ruolo della mamma, della jewish mama, è uno degli aspetti centrali dell'evento “Le madri di Israele – Sara, Rebecca, Lea e Rachele – sono, al pari degli omologhi uomini, il fondamento della storia e della cultura ebraica“: così ha spiegato Giovanni Terracina, fondatore di Lebonton Catering con il fratello Daniele e l’amico Dario Bascetta. “Cuoca sopraffina, ossessivamente presente con i figli, pettegola e pungente soprattutto – neanche a dirlo – nei confronti della nuora, la madre ebrea è una figura eroica e romantica cui sono stati dedicati film, opere teatrali e letterarie, musiche, strisce di fumetti e molto altro”.

tom franz

tom franz

Per onorare al meglio la madre israeliane, per la prima volta i menu del Mezè di Gusto Kosher, ovvero l’area centrale della manifestazione dedicata al food tasting, vedranno la partecipazione di due grandi chef israeliani. Tom Franz, avvocato tedesco convertitosi all’ebraismo, ha vinto MasterChef Israele 2013 grazie alla sua proposta Kosher. Charlie Fadida, nato e cresciuto a Gerusalemme da una famiglia marocchina, è invece head chef di un albergo a Tel Aviv e conduce lo show televisivo Campioni in Cucina.

Polpette e hutzpà

mezè

La protagonista centrale del Mezè di Gusto Kosher sarà la polpetta, nelle sue varie declinazioni. I menu prevedono delle proposte dai sapori ashkenaziti, sefarditi e giudaico-romaneschi: i primi sono tipici dell’Europa Centrale e saranno interpretati da Tom Franz, i secondi vedono in cucina Charlie Fadida e rappresentano Portogallo, Spagna, Francia meridionale e Nord Africa, gli ultimi sono invece a cura di Giovanni e Daniele Terracina con Dario Bascetta per Le Bon Ton. Importante per questa edizione sarà anche la hutzpà, un termine intraducibile che racchiude il mix di arroganza, sfrontatezza, audacia e anticonformismo che caratterizza la Jewish Mama. Un fatto che si manifesta anche in cucina, per delle polpette che risulteranno davvero intramontabili.

Gli appuntamenti

Paolo Marchi

Paolo Marchi

Gli chef israeliani daranno prova delle loro qualità nello speciale cooking show, previsto alle 18 del 15 novembre, il tutto accompagnato con la degustazione di etichette di cantine kosher dall’Italia e da Israele. Vi sono poi due tavole rotonde, coordinate dalla fondatrice di Food Confidential Nerina Di Nunzio, nonché Direttore de La Scuola de La Cucina Italiana del Gruppo Condé Nast. In mattinata si parlerà di Comfort food all’ebraica, quando il cibo è nutrimento per l’anima, un momento per riflettere sull’alimentazione anche a pochi giorni dalla chiusura di Expo. Tra gli ospiti il Rabbino Capo di Roma Rav. Riccardo Di Segni, il creatore e curatore di Identità Golose Paolo Marchi e la scrittrice e Jewish Mama Gheula Canarutto Nemni.

gusto kosher 1

natalia cattelani

Nel pomeriggio, invece, il tema sarà Di mamma non ce n’è più una sola: stili a confronto: si analizzeranno tradizione e differenze tra i sapori piccanti della mamma sefardi, quelli severi e asciutti della yiddish e quelli genuini della mamma roman style. analizzare tradizioni e differenza tra i sapori delle mamme sefardi, yiddish e romane Un modo per affrontare le sfide della società 2.0 in cucina, mantenendo però saldo il legame con la tradizione. Tra gli ospiti la Presidentessa della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello, la giornalista Nathania Zevi, il volto TV e scrittrice Natalia Cattelani, la moglie dello chef Tom Franz, ovvero Dana Franz. L’ingresso e il wine tasting è gratuito, mentre il food tasting è a pagamento. Spazio anche a laboratori nell’area bambini, con anche iniziative dedicate alla lettura dalla libreria ebraica Kiryat Sefer. Dal 2010, inoltre Gusto Kosher collabora con il Creativity Lab ICPO e Food Confidential, tanto da crescere fino alla partecipazione straordinaria di 5.000 persone nel 2014. Prodotto da Lebonton Catering e organizzato dal Creativity Lab ICPO in collaborazione con Food Confidential, la manifestazione vede il patrocinio dell’Ambasciata di Israele in Italia, della Regione Lazio, della Provincia di Roma, di Roma Capitale e della Comunità Ebraica di Roma.

I commenti degli utenti