La vostra piccola guida a Taste of Christmas a Bologna

23 novembre 2015

Il Natale è in dirittura di arrivo e da venerdì 27 a domenica 29 novembre Bologna ospita Taste of Christmas, la grande kermesse dedicata alla cucina d’autore e alle produzioni di qualità che, per l’occasione, strizza l’occhio alle feste, ai regali e ai menu natalizi. Siete curiosi e vorreste partecipare? Ecco tutto ciò che dovete sapere.

Dove

palazzo re enzo taste of christmas

In piazza del Nettuno, vicino piazza Maggiore, negli storici spazi di Palazzo Re Enzo, nei 3 giorni di evento sarà possibile perdersi fra le materie prime selezionate e i piatti dei grandi chef presenti al Festival, alla ricerca di proposte gastronomiche per le cene degli auguri e di golose idee regalo da assaggiare passeggiando nell’affascinante palazzo della metà del 1200.

I numeri di Taste of Christmas

taste of christmas 3

6 cucine temporanee, 17 ristoranti divisi nei 3 giorni di festival, più di 20 chef ospitati, tre cene e due pranzi a 4 mani dedicati alla pizza gourmet con chef e pizzaioli gourmet, una scuola di cucina per apprendere i trucchi del mestiere, un laboratorio sugli impasti principe del Natale e 17 menu delle feste da assaggiare nella giornata di venerdì dalle 17.00 alle 23.00, in quella di sabato dalle 11.00 alle 23.00 e nella conclusiva di domenica dalle 11.00 alle 22.00.

Come pagare

Come d’abitudine anche a Bologna non circoleranno euro, ma una moneta di scambio creata ad hoc per l’occasione, la card bajocco. Una carta ricaricabile con cui presentarsi agli stand dei produttori per acquistare le creazioni portate per la kermesse del gusto, ma anche per assaggiare le proposte delle feste degli chef presenti e i vini selezionati dall’Enoteca Trimani di Roma.

Gli chef di Taste of Christmas

pietro montanari

pietro montanari (cesoia)

Per offrire un ampio ventaglio di proposte gastronomiche delle festività, ogni giorno nelle 6 cucine temporanee allestite per Taste of Christmas si alterneranno 6 chef del territorio. Venerdì 27 novembre a inaugurare l’evento sono stati chiamati gli chef Vincenzo Vottero dell’Antica Trattoria Del Reno, Lucia Antonelli della Taverna Del Cacciatore, Vincenzo Guarino de L’Accanto, Pietro Montanari di Cesoia, Roberto Bottero di Clinica Gastronomica, Arnaldo e Ivan Polletti di Cantina Bentivoglio.

andrea vezzani

andrea vezzani (ca matilde)

Sabato 28 novembre invece a presentare i piatti delle festività ci saranno gli chef Massimiliano Poggi di Al Cambio, Gianluca Gorini de Le Giare, Claudio Sordi di I Carracci, Luca Marchini de L’Erba del Re, Riccardo Agostini de Il Piastrino e Andrea Vezzani di Ca Matilde.

aurora mazzucchelli

aurora mazzucchelli

A chiudere il festival nella giornata di domenica 29 novembre Mario Ferrara di Scacco Matto, Terry Giacomello di Inkiostro, Agostino Iacobucci de I Portici, Roberto Rossi de La Locanda del Feudo, Pierluigi di Diego de Il Don Giovanni e Aurora Mazzucchelli del ristorante Marconi.

I menu di Taste of Christmas

taste of milano

Ogni giorno saranno presentati 6 menu differenti con 4 proposte per ristorante – di cui una abbinata a un vino scelto dall’enoteca Trimani – da gustare in loco, studiare a ogni boccone e ripresentare nei giorni delle feste. protagonisti dei menu degli chef saranno le paste ripiene, il maiale e il baccalà, in tema con le feste Tante idee di menu che racchiudono vari spunti interessanti da riproporre alla proprie tavole nei giorni di Natale. Fra i primi piatti immancabile la pasta ripiena, elaborata per Taste da 8 chef, e quindi vista o come una nuova versione dei classici tortellini in brodo o come un piatto più asciutto dal condimento ricercato. Fra le carni non manca il maiale, presentato in 8 diverse sfaccettature e svariati tagli, a seconda delle preferenze dell’autore, mentre per il pesce è il baccalà il must delle feste, con quattro interpretazioni differenti. Non mancano i dolci, anche se solo 8 chef gli hanno dedicato uno spazio.

I commenti degli utenti