Come hackerare le patate al forno

17 dicembre 2015

Le patate al forno rappresentano il contorno preferito da tutti, grandi e piccini. Si sposano bene soprattutto con gli arrosti, con il pollo in particolar modo, ma stanno bene anche con il pesce. ognuno le prepara secondo la ricetta di famiglia, strappando suggerimenti qua e là Ognuno le prepara secondo la ricetta di famiglia, strappando anche qualche suggerimento qua e là per ottenerle più croccanti, per non farle cuocere troppo, per non farle ammorbidirle eccessivamente, ma il procedimento è unico, da lì non si scappa. Partendo dal presupposto che le patate siano molto versatili, e che quindi si possano cucinare in mille modi diversi al forno, hackerare le classiche patate al forno è possibile, cambiare i condimenti, modificare la forma giocando con la fantasia, allontanandosi dai diktat delle nonne.

Cambiare la forma

patate al forno

Le patate al forno si tagliano sempre allo stesso modo, a tocchetti più o meno di uguale  grandezza o a spicchi. Una delle alternative potrebbe essere quella di tagliarle a sfoglie sottili, di circa 3 millimetri, e seguire lo stesso procedimento delle classiche patate al forno per la cottura, e in questo caso si riducono i tempi di preparazione, tagliate ancora più sottili diventano delle chips croccanti. O ancora, potete dargli una forma di fantasia, tipo quella di una rosa, utilizzando una mandolina per renderle sottilissime, utilizzare uno stampo per muffin per formare la rosa, partendo dal centro arrotolando la prima sfoglia su se stessa per creare il bocciolo centrale e aggiungere le altre patate come petali.

Variare i condimenti

patate al forno

Le patate al forno si condiscono di solito con olio extravergine d’oliva e, per aromatizzarle, si utilizzano aglio e rosmarino. Ma in alcuni casi si possono sperimentare condimenti o spezie diverse, al posto dell’aglio alcuni utilizzano la cipolla, ed avete mai provato ad aggiungerci prezzemolo fresco tritato, origano, timo, pepe o salvia? Oppure ad utilizzare la paprika dolce, per renderle piccanti ma non troppo? Quasi tutte le erbe aromatiche accompagnano bene le patate al forno, quale tipo sta a voi deciderlo, secondo i vostri gusti. C’è chi aggiunge formaggio grattugiato, per coloro che le preferiscono gratinate, e chi invece le ricopre di pangrattato per renderle sabbiose.

Modificare la cottura

jacket potato

Le patate al forno, da tradizione, si preferiscono croccanti all’esterno e morbide all’interno. C’è da fare una precisazione, ci sono due scuole di pensiero in merito alla cottura delle patate al forno: una preferisce cuocere le patate direttamente in forno, sciacquandole velocemente sotto l’acqua e asciugandole con un canovaccio, l’altra invece prevede una precottura in acqua bollente, per poi passarle in una pirofila e metterle in forno. Per variare un po’ dai soliti standard delle patate a cubetti e cotte al forno, esiste la versione al cartoccio, dove le patate sono tagliate a metà con tutta la buccia, inserite nella carta argentata e cotte al forno. Si possono farcire anche in vari modi, americani, inglesi e bavaresi ci insegnano, con bacon e formaggio o con salsa allo yogurt.

Cambiare la consistenza

patate_duchessa

Una delle varianti più note delle patate al forno sono le patate duchessa, una ricetta tipica francese, se proprio siete stufi delle classiche patate al forno. Fanno bella figura presentate nel piatto, per la loro forma a ciuffo ottenuta con la sac à poche, dopo che le patate sono state lessate, schiacciate e insaporite con parmigiano, burro, sale e pepe. Infine le duchesse, dopo essere state posizionate sulla teglia foderata con carta, sono pronte per essere infornate. Un altro classico è il gateau, ma c’è anche il budino salato di patate al forno, si chiama kugelis ed è un piatto tipico della Lituania.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti