Il cioccolato è in grado di calmare la tosse?

12 gennaio 2016

I risultati di un recente studio non lasciano dubbi. Secondo Alyn Morice, scienziato esperto internazionale di tosse e professore della Hull University, il cioccolato sarebbe in grado di calmare la tosse e combatterla, secondo lo scienziato alyn morice il cioccolato potrebbe calmare la tosse meglio di altri rimedi forse meglio dei rimedi classici ai quali siamo abituati come miele e limone e i vari sciroppi in commercio. Spiega Morice sul Daily Mail: Il cioccolato può calmare la tosse. So che può sembrare una frase alla Mary Poppins, ma come studioso indipendente che ha speso anni sulla ricerca dei meccanismi della tosse, posso assicurare che l’evidenza è solida come una barretta di frutta e nocciole. Abbiamo appena visto i risultati del più grande studio mondiale sui rimedi senza prescrizione medica intrapreso in Europa. E questi provano che un nuovo medicinale che contiene cacao è più efficace di uno sciroppo standard. La comparazione diretta ha infatti dimostrato che i pazienti che hanno assunto il medicinale a base di cioccolata hanno avuto significativi miglioramenti dei sintomi in circa due giorni”.

cioccolato al latte

Secondo il team di scienziati che ha condotto la ricerca, i benefici del cioccolato per la tosse sono da ricercarsi nelle proprietà lenitive del cacao, quest’ultimo infatti, spiega il professore, “essendo più vischioso delle medicine standard per la tosse, è in grado di formare un rivestimento protettivo sulle terminazioni nervose della gola che innescano la voglia di tossire. Questo effetto emolliente spiega perché miele, limone e altri sciroppi zuccherati possono aiutare, ma credo ci sia qualcosa in più nel cioccolato. Sono sicuro che abbia una proprietà farmacologica, una sorta di effetto inibitorio sulle terminazioni nervose”. Per godere dell’effetto benefico del cioccolato però non basta una semplice bevanda al gusto di cioccolato, occorre farlo sciogliere lentamente in bocca.

cioccolato

Morice è quindi convinto che sia giunto il tempo di “abbandonare la ridicola convinzione che esistano diversi tipi di tosse che necessitano differenti medicine. È solo mitologia. La varietà è bella quando apriamo una scatola di cioccolatini, ma che i consumatori si trovino davanti una serie di differenti sciroppi per apparenti diversi tipi di tosse è semplicemente confusionario. Da un punto di vista del marketing ha molto senso parlare di tosse grassa e secca, perché è un buon modo di incoraggiare le persone a comprare più prodotti. Ma da un punto di vista scientifico è semplicemente fuori moda“.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti