Attenzione! La macchina del caffè è piena di batteri

12 gennaio 2016

Uno studio scientifico, pubblicato su Scientific Reports, ha dimostrato che il luogo ideale per il proliferare di batteri è la macchinetta del caffè. Nonostante le proprietà antibatteriche della caffeina, infatti, i luoghi caldi e umidi, sono perfetti per accogliere la maggior parte dei microbi, e quindi che sia in cucina o in ufficio, a detta dei ricercatori spagnoli dell’Università di Valencia, che hanno condotto lo studio, siamo circondati di batteri. Gli studiosi hanno analizzato 10 tipi diversi di macchinette con sistema Nespresso (considerate uno standard del caffè in cialda) e si sono concentrati nei vassoi che raccolgono le gocce di caffè scoprendo che diverse comunità di batteri, da 35 a 67 generi diversi di batteri, si annidano proprio lì.

Caffè

I ricercatori tengono però a precisare che i microbi non arrivano dalle cialde o dal tipo di macchinetta (delle quali non è stata riscontrata alcuna differenza), ma dall’ambiente piuttosto favorevole e, talvolta, dalle mani degli stessi utilizzatori.  Niente paura: nessun pericolo secondo gli scienziati che consigliano comunque di evitare il contatto con il liquido raccolto nel vassoio sottostante con altre parti della macchinetta, oltre a frequenti lavaggi con acqua e sapone.

I commenti degli utenti