Gli 8 cibi alcalini più efficaci per la dieta

17 gennaio 2016

Secondo i fautori della dieta alcalina un’alimentazione a base di cibi acidi potrebbe alterare il pH e disturbare così il bilancio acido-base dell’organismo. per non alterare il ph bisognerebbe favorire il consumo di cibi alcalini, quali frutta e verdura Tali alterazioni favorirebbero la comparsa di un’acidosi cronica di grado lieve, che a sua volta sarebbe un fattore predisponente per alcune malattie e per un senso di malessere generale. Secondo tale ipotesi, quindi, per mantenere la salute si interviene sull’alimentazione limitando l’eccessivo consumo di alimenti acidi come la carne, il formaggio e altri derivati animali, e favorendo il consumo di cibi alcalini, come frutta, verdura, legumi e ortaggi. In linea generale gli alimenti vegetali sono alimenti tendenzialmente alcalinizzanti, mentre quelli di origine animale sono acidificanti.

cibi alcalini

In particolare, per favorire l’equilibrio del pH sarebbe quindi meglio assumere giornalmente il 70% di alimenti alcalini e il 30% di cibi acidi. L’acidità di un cibo si calcola in base ai minerali che rimangono nell’organismo dopo ogni pasto e che contribuiscono all’acidificazione o all’alcalinizzazione del pH. Gli alimenti alcalinizzanti sono particolarmente ricchi di alcuni sali minerali come potassio, sodio, calcio e magnesio. Quindi per assicurarsi l’assunzione quotidiana di alimenti alcalinizzanti è bene inserire nella dieta abituale frutta e verdura fresca, riducendo invece il consumo di alimenti di origine animale. Vediamo allora un elenco più specifico dei principali alimenti alcalinizzanti da inserire nell’alimentazione giornaliera, alternandoli a seconda della stagionalità e dei gusti.

  1. SpinaciSpinaci. Buoni e semplici da preparare, possono essere infatti utilizzati in molte ricette e possono essere consumati anche crudi all’interno di insalate. Sono ricchi di fibre, di vitamina A e C, contengono inoltre sali minerali come potassio, calcio, magnesio, e ferro.
  2. diversi tipi di cavoliCavoli. Anche questo alimento è una bontà a foglia verde ricca di antiossidanti e altri elementi nutritivi che proteggono la salute del nostro organismo. Infatti, come le altre crocifere, è ricco di antiossidanti che aiutano a contrastare i radicali liberi, nonché contiene un buon apporto di vitamina C, potassio e calcio.
  3. Pasta broccoli e salsiccia - i broccoliBroccoli . Sono anch’essi un ottimo rimedio per la nostra salute, ricchi di vitamine A e C, sali minerali e composti antiossidanti.  Il broccolo è considerato anche uno dei vegetali anti-cancro per eccellenza, l’effetto benefico può essere dovuto al loro alto contenuto di varie sostanze antiossidanti e vitamine, tra cui polifenoli, vitamina C e folati. Inoltre, i cavoli contengono elevate dosi di glucosinolati, i cui principali prodotti di degradazione hanno proprietà anticancerogene, in particolare sui tumori del tratto digerente, fegato, polmone e mammella. Sì ai broccoli ogni giorno, nelle insalate, nei frullati o cotto a vapore con altre verdure.
  4. cetrioloCetriolo. Il cetriolo è un ortaggio alcalinizzante costituito per l’80% da acqua. Ha un elevato potere idratante non solo per il suo contenuto di acqua ma è anche ottimo nella stagione estiva per reintegrare i sali minerali e le vitamine persi con il sudore.
  5. sedanoSedano. Anche il sedano, oltre il cetriolo, è un ortaggio alcalino particolarmente ricco di acqua. Per sfruttare al massimo le sue proprietà nutrizionali (è ricco di potassio, sodio, vitamina A e C) si può consumare crudo, anche come snack spezza fame, oppure può essere utilizzato come ingrediente per centrifughe. Consigliato soprattutto per chi vuole perdere peso dato che ha pochissime calorie ed è diuretico.
  6. avocadoAvocado. L’avocado è un frutto tropicale molto nutriente e alcalino, è altamente energetico poiché è ricchissimo di grassi. Si tratta però di grassi buoni con interessanti proprietà nel controllo della concentrazione di trigliceridi e colesterolo nel sangue. Contiene anche sali minerali, soprattutto potassio e magnesio e alcune vitamine, come acido folico e vitamina E. Quest’ultima è nota per la sua efficacia come antiossidante, mentre l’acido folico è una sostanza essenziale per lo sviluppo del feto, la carenza di questa vitamina infatti può avere conseguenze anche gravi sul nascituro.
  7. uvaUva. È un altro frutto dal potere alcalinizzante con proprietà terapeutiche e nutritive eccellenti. Mangiata nelle giuste dosi, per il suo elevato contenuto di zuccheri, apporta sali minerali e vitamine. Nella buccia è inoltre presente il noto resveratrolo a cui è attribuita una probabile azione antitumorale, antinfiammatoria e di fluidificazione del sangue, che può limitare l’insorgenza di placche trombotiche.
  8. aglio marinatoAglio. L’aglio ha innumerevoli proprietà ed è un alimento che andrebbe consumato tutti i giorni. Oltre a essere alcalinizzante è un antibatterico naturale, cioè inibisce lo sviluppo di microorganismi responsabili di raffreddori e influenze; è un antiparassitario e ha proprietà antinfiammatorie antiossidanti; inoltre contribuisce a una buona disintossicazione dell’organismo.

I commenti degli utenti