Bocuse d’Or selezione italiana: and the winner is…

2 febbraio 2016

Va a Marco Acquaroli il podio delle selezioni nazionali del Bocuse d’Or: anche quest’anno l’edizione italiana è stata organizzata e condotta da Lorenza Vitali e Luigi Cremona, di Witaly. la giuria che ha decretato il vincitore era composta da alcuni tra i migliori chef italiani Il vincitore, trentenne, di Sarnico nel Bergamasco e attualmente al Four Season di  Ginevra, è stato giudicato il migliore dalla giuria composta da molti fra i migliori chef italiani: Matteo Baronetto, Enrico Bartolini, Andrea Berton, Francesco Bracali, Riccardo Camanini, Filippo Chiappini, Giovanni Ciresa, Enrico Derflingher, Nino Di Costanzo, Gennaro Esposito, Anthony Genovese, Oliver Glowig, Antonio Guida, Giuseppe Mancino, Valentino Marcattilii, Riccardo Monco, Alessandro Negrini, Martin Obermarzoner, Davide Oldani, Piergiorgio Parini, Valeria Piccini, Marco Sacco, Claudio Sadler, Emanuele Scarello, Maurizio Serva, Massimo Spigaroli, Mauro Uliassi, Luisa Valazza, Gianfranco Vissani, Gian Piero Vivalda. E poi giuria backstage Fabio Tacchella, e assistenti di giuria Paolo Lopriore e Luciano Tona.

luigi cremona e giancarlo perbellini

luigi cremona e giancarlo perbellini

L’ultima parola infine è arrivata, nella cornice dell’ottocentescco Teatro Sociale di Alba (una vera chicca), da Giancarlo Perbellini, Presidente del concorso, che ha spiegato l’ésprit della gara: genio e regolatezza, e da Enrico Crippa, Presidente di Giuria. Tutto questo sotto lo sguardo dell’ospite d’onore Orjan Johannessen, vincitore mondiale dell’ultima edizione del Bocuse d’Or.

marco-acquaroli

Marco Acquaroli dovrà dare il meglio a Budapest, il 10 e 11 maggio prossimi, gareggiando con i 20 altri vincitori delle selezioni nazionali. Sarà tra questi che usciranno i nomi dei finalisti per Lione 2017. Fino a oggi l’Italia non ha mai vinto il Bocuse d’Or: che sia la volta buona?

I commenti degli utenti