Milano: tutti gli appuntamenti di Epicurea al Bulgari Hotel

3 febbraio 2016

7 chef fra il moderno e il classico, alla ricerca del piacere nell’estremo rigore di una cucina ben organizzata: manca ormai poco all’inizio della terza edizione di Epicurea, il Food Festival del Bulgari Hotel Milano (via privata Fratelli Gabba, 7/b). Da gennaio a ottobre, nelle sale eleganti dell’hotel si alterneranno i piatti di alcuni fra i migliori chef d’Europa e del mondo, selezionati dal curatore Andrea Petrini e accompagnati dal padrone di casa Roberto Di Pinto, alla guida delle cucine del Bulgari Hotel da ormai più di un anno. Ecco tutti gli appuntamenti.

  1. leonardo pereiraIl 16 e 17 febbraio l’appuntamento è con Leonardo Pereira, ex-allievo di René Redzepi e alla guida del ristorante Areias do Seixo, a qualche decina di chilometri da Lisbona. L’esperienza del Noma gli ha insegnato a utilizzare i prodotti freschissimi del suo orto e della scogliera a picco sull’oceano; e a rischiare, annunciando presto l’apertura di un proprio ristorante e fattoria urbana nella città di Porto.
  2. Dominique-CrennMeno di un mese dopo, il 15 e 16 marzo, arriverà il turno di Dominique Crenn, unica donna della manifestazione e prima chef ad aver ottenuto due stelle Michelin negli Stati Uniti. Nel suo Ateleier Crenn di San Francisco pratica la cucina poetica: i suoi piatti hanno nomi come La mezzaluna di seta e fumo o Sedendo con eleganza sopra i rami e mirano a suscitare emozioni della mente oltre che del gusto.
  3. yannick allenoIl 26 e 27 aprile le cucine del Bulgari Hotel Milano vedranno invece protagonista Yannick Alleno, chef francese che con i suoi due ristoranti a Parigi e a Courchevel ha conquistato un totale di cinque stelle Michelin. La sua peculiarità è l’amore per i prodotti francesi e per l’innovazione: quante varietà di barbabietola esistono oltralpe, e quanti modi per cucinarle?
  4. matt orlandoLa cucina nordica arriverà in scena con l’appuntamento successivo, il 17 e 18 maggio, grazie alle creazioni di Matt Orlando. Nato in in California, Orlando dirige il ristorante Amass a Copenaghen; per anni sous chef e chef de cuisine presso il Noma di Redzepi, ha imparato ad amare i prodotti della Scandinavia, ma non il minimalismo di ingredienti e gusto: nei suoi piatti non mancano i richiami alla semplicità e ai sapori forti della cucina di casa.
  5. Jock Zonfrillo 3 Alle soglie dell’estate, il 14 e 15 giugno, si viaggerà di nuovo verso est: in cucina si esibirà Jock Zonfrillo, chef di origini italiane e natali scozzesi alla guida del ristorante Orana di Adelaide. L’arrivo in Australia da straniero lo ha portato a esplorare tutti gli alimenti vegetali e animali della grande isola, guadagnandosi la fama di avventuriero del gusto: all’Orana si trovano in menu pesci della baia e piante succulente, ma anche tendine di canguro e formiche verdi.
  6. FantinInfine, l’autunno chiuderà Epicurea con i piatti di Luca Fantin, dal 2009 alla guida del Bulgari Ginza Tower di Tokyo. Fra l’esperienza italiana nelle cucine della nonna Anita, di Cracco, Marchesi e Heinz Beck e i prodotti giapponesi, come i porcini colti sulle pendici del monte Fuji, Fantin è l’unico chef italiano che possa vantare una stella Michelin nel Paese del Sol Levante.

I commenti degli utenti