Spoiler: cosa mangeremo a Culinaria 2016

18 febbraio 2016

Lo spettacolo in cucina sta per andare in scena. È scattato il conto alla rovescia per la decima edizione di Culinaria – Il gusto dell’identità, al Capitol Club di Roma (via Giuseppe Sacconi, 39) sabato 20 e domenica 21 febbraio. Un’edizione speciale, quella di quest’anno, e per celebrare un compleanno così speciale gli organizzatori hanno invitato alcuni esponenti del gotha della gastronomia italiana e internazionale. Agrodolce vi racconta in anteprima cosa si mangerà nei ristoranti ospiti dello spazio Quisimangia e quali piatti racconteranno alcuni degli chef ospiti dell’evento, sostenuto dalla Regione Lazio, dalla Camera di Commercio di Roma e dal Centro Alimentare di Roma. Ecco alcuni piatti da non perdere.

  1. eugenio boerIl Calamaro Futurista. Il suo ristorante, Essenza, è una delle certezza della ristorazione milanese. A Culinaria, Eugenio Boer arriva con una ricetta che si sposa con la sterzata marinettiana di quest’edizione, ovvero il Calamaro Futurista: lo chef proporrà un calamaro cotto a bassa temperatura, riempito con le sue interiora, il suo nero e la ‘nduja calabrese, servito con una freccia di riduzione di Americano (appuntamento: domenica, ore 22).
  2. Kotaro-Noda-640x426Il risotto di Kotaro Noda. Al Bistrot64, ristorante cult romano, ha confermato il suo genio e la sua creatività esaltando con le raffinate tecniche della cucina romana le materie prime italiane. Sul palco di Culinaria racconterà il Risotto al blu, cavolo viola e bergamotto candito. “Per questa ricetta ho scelto un formaggio erborinato di bufala, cavolo viola fermentato e bergamotto candito, unendo i tradizionali metodi di conservazione, ovvero la canditura per il bergamotto e la fermentazione per il cavolo e del formaggio”, anticipa (appuntamento: domenica, ore 21).
  3. Walter-MuscoI dolci di Bompiani. Il pastry chef Walter Musco è abituato a creare dolci ispirandosi all’arte e dunque trova in Culinaria 2016 il suo spazio ideale per proporre la sua pasticceria. Si va così dall’action painting con un tortino ai tre cioccolati fino alle golosissime eclair al caramello e sale di Pirano. Lo troverete durante la giornata di sabato nell’area Quisimangia.
  4. genovese 3Il piatto cult di Genovese. Uno dei protagonisti più attesi a Culinaria 2016? Anthony Genovese, cuore e mente de Il pagliaccio, tra i ristoranti imperdibili della Capitale. Il suo spettacolo in cucina ruoterà attorno ad un piatto dai sapori decisi, cioè animelle di agnello con arachidi caramellate, acqua di cacao e puntarelle (appuntamento: domenica, ore 18).
  5. tanakaDa Parigi con furore. Dal Quartiere Latino di Parigi al palco romano di Culinaria 2016. Atsushi Tanaka, giovane chef più talentuosi in circolazione, è uno dei colpacci messi a segno dagli organizzatori e per lui è il debutto in una manifestazione enogastronomia italiana. Due i piatti che proporrà e per ora tocca limitarsi ai titoli: il primo è Camouflage, salmone, ginepro e prezzemolo, il secondo Foie Gras, datteri, arancia, meringue pepe lungo (appuntamento: domenica, ore 17)
  6. DoozoTutti pazzi per l’o-chazuke. Non sapete cos’è l’o-chazuke? Ci pensano i cuochi del Doozo, il risto-jap a due passi dal Quirinale, a farvi assaggiare questo antichissimo piatto della tradizione composto da riso bianco con infusione di tè verde o del brodo giapponese vegetariano. Lo si potrà mangiare con salmone e uova di salmone marinato, funghi shiitake, orata marinata al sesamo. Potrete assaggiare il piatto di Doozo nella giornata di domenica, area Quisimangia.
  7. Chef Davide Del DucaI grandi classici di Fernanda. Tra le cucine da provare senza sé e senza ma c’è quella dell’Osteria Fernanda. Lo chef romano Davide del Duca punta sugli gnocchi in infuso di rapa rossa e sottobosco e poi ancora sul baccalà con crescione e cremoso del suo fegato. Questi piatti saranno disponibili nell’area Quisimangia durante la giornata di domenica.
  8. solo crudoTendenza vegetariana. Gioca tutto sulle proposte vegane il menu proposto da Solo Crudo, tempio romano dello street food crudista. Ce n’è per tutti i gusti, dalla tartare di avocado e funghi champignon con finger lime e pepe Sichuan agli spaghetti di zucchine al cacio e pepe, passando per il sushi raw vegan e gli spaghetti di carote con salsa al mandarino. Vi abbiamo fatto venire fame? Potrete trovare tutto nell’area Quisimangia sabato 20.
  9. Arcangelo DandiniLe proposte di Food Confidential. Punta sulla doppia proposta Arcangelo Dandini del Ristorantino Food Confidential. In mini-menù gioca con piatti articolati e gustosi, ovvero l’insalatina tiepida di gallina lessa, ramolacci saltati alla vaniglia e peperoncino in maritozzo quaresimale e poi ancora su puntarelle, nervetti di vitello, nocciole e pizza “scrocchiarella”. Dove, quando? Sabato, nell’area Quisimangia.
  10. uovo a poisBiscotti alla stevia. Nello stand di Uovo à Pois non mancheranno invece le proposte curiose, come i biscotti alla stevia con ceci e datteri, preparati con la stevia in foglie essiccate, farina integrale, farina di ceci e datteri. E chi ancora non fosse sazio potrà assaggiare i crumble cookies al cacao e una torta ribattezza Search, anagramma di Sacher. Potrete assaggiare tutto durante la giornata di domenica, nell’area Quisimangia.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti