Gli chef approdano al Mercato di Testaccio con Cristina Bowerman

24 febbraio 2016

Mercato vuol dire immergersi tra i banchi, vagare tra frutta e verdura, scegliere il pesce fresco chiacchierando; vuol dire toccare con mano la qualità, avere la possibilità di discernere tra i fornitori, parlare della provenienza con i produttori, è anima popolare di un quartiere. nel banco di romeo chef & baker a testaccio si avvicenderanno diversi chef stellati Tanto più se il quartiere è tra i più popolari per nascita e tra i più modaioli per vocazione: questo il caso del mercato di Testaccio (via Aldo Manuzio, 66), storico rione romano. Qui tra ortolani e macellai, si inserisce da due mesi la nuova avventura di Cristina Bowerman e Fabio Spada, una costola di Romeo Chef&Bakery: un vero e proprio banco di mercato che coniuga al suo interno prodotti da forno, gastronomia, gelati di Frigo e una cucina. Questo il passaggio fondamentale, un vero salto di qualità per l’offerta dei mercati capitolini: si cucina dal vivo, a vista, le materie prime sono acquistate direttamente nel mercato e i clienti possono seguire tutte le fasi attraverso un vetro.

romeo mercato

Il mercato è diverso dal ristorante, il contatto con le persone è diretto, affacciarsi dal banco e cucinare sono un tutt’uno ed è bello condividere quest’esperienza con chi, come me, ha ancora voglia di confrontarsi, di stare insieme, di essere in mezzo alla gente” sostiene la chef Bowerman, ed è proprio in questa ottica di condivisione e passione comune che nasce la nuova iniziativa: condividere il banco del mercato con colleghi chef. Poche regole per partecipare: grande passione innanzitutto per la scelta degli ingredienti, acquisto delle materie prime nei banchi del mercato, nessun lucro, divertirsi ai fornelli e condividere con i clienti un piatto cucinato nel mercato.

luigi nastri

luigi nastri

Il primo chef ospite di questa nuova sfida sarà sabato 27 febbraio Gigi Nastri, di ritorno nella capitale dopo la sua avventura parigina a La Gazzetta. A cadenza settimanale, sempre il sabato, si avvicenderanno il 12 marzo Giulio Terrinoni del nuovo nato Per Me; il 19 Marco Martini di Stazione di Posta; il 26 Davide del Duca di Osteria Fernanda. In seguito altri chef prenderanno parte all’iniziativa, confermando la loro presenza ai fornelli: Franco Aliberti, Francesco Apreda, Cesare Battisti, Dino De Bellis, Claudio Gargioli, Luciano Monosilio, Dario Nuti, Mattias Perdomo, Davide Scabin, Angelo Troiani.

romeo testaccio

Per tutti gli chef sarà un’occasione divertente per immergersi in una realtà diversa da quella di un ristorante, perché mercato vuol dire contatto diretto con le persone, scambio veloce di battute, cucinare allo stesso tempo e servire direttamente i piatti che avranno appositamente ideato per essere gustati in piedi in un convivio semplice e veloce. Tutto questo per non perdere mai il gusto di divertirsi ma soprattutto per non perdere aderenza con la gente, e trovare l’occasione per avvicinare il pubblico del mercato, non solo alla cucina di Romeo, ma anche a proposte diverse e altisonanti di chef stellati.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti