Connubi insoliti: il cioccolato nei piatti salati

24 febbraio 2016

Cioccolato e cacao, due parole che fanno il paio con la golosità e riconducono subito il pensiero ai più svariati dolciumi e prodotti di pasticceria. Ma urge allargare i propri orizzonti, allineandosi alle nuove tendenze food. Sempre più spesso il cioccolato fondente e il cacao amaro in polvere sono protagonisti di sfiziose ricette salate e anzi riescono a cambiarne il volto, esaltando gli altri ingredienti. La cucina italiana alza il tiro grazie a questo tocco esotico e i risultati si traducono in un’immediata gioia dei sensi. Combinazioni culinarie per i palati più esigenti, in grado però di coinvolgere anche i tradizionalisti.

  1. pasta al cacaoDai ristoranti più quotati alla tavola di casa, il passo si fa sempre più breve. Ed ecco che, magari per una cena fra amici, fanno capolino le tagliatelle al cacao: in fondo, sostanzialmente, basta aggiungerne un po’ all’impasto classico e condire la pasta con funghi freschi oppure una corposa salsa di noci.
  2. gnocchi al cioccolatoUna spolverizzata di cacao è perfetta nella preparazione degli gnocchi.
  3. risotto cioccolato e funghiUn buon cacao amaro può essere il tocco insolito di un risotto a base soltanto di brodo e cipolla oppure ai funghi: l’aroma a dir poco speciale farà tutto il resto.
  4. Nel passaggio dai primi ai secondi si materializza la faccia di Carlo Cracco: è stato lui, infatti, a proporre il Rombo in crosta di cacao ottenendo una soddisfacente dose di consensi. Detto, fatto: il cacao in polvere e le fave di cacao sono stati mescolati alla crosta al sale sostituendo le erbe aromatiche. E ancora, in altri casi e da altri chef il cacao è stato accostato al pescespada, alle code di gamberi, alla pescatrice. Azzardi? No, nuovi percorsi.
  5. spezzatinoIl cioccolato fondente, invece, dà il meglio di sé quando si tratta di carne. Si provi ad aggiungerne qualche scaglia nello spezzatino di manzo al sugo, a fine cottura: connubi di grande personalità.
  6. Un’ottima alternativa sono le scaloppine al cioccolato: il procedimento è semplicissimo, basta cuocere le fettine di pollo o vitello in 30 g di burro sciolto e poi versare sulle superficie il cioccolato fondente fuso a bagnomaria.
  7. Cinghiale-in-dolce-forteGli amanti della cucina più robusta e delle sensazioni forti sentiranno aumentare la salivazione dinanzi al cinghiale in dolceforte, preparazione toscana di origine rinascimentale: il cioccolato è protagonista della relativa salsa insieme all’uvetta, ai pinoli, al cedro candito. Piatti così, o conquistano oppure no, non ci possono essere vie di mezzo. Ma di certo il cioccolato e la selvaggina flirtano fra loro in modo quasi invidiabile.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti