Indispensabili: quali coltelli non dovrebbero mancare in cucina?

25 febbraio 2016

Negli ultimi anni stiamo assistendo a un’evoluzione qualitativa degli utensili da cucina. Non è necessario possedere tutto, le scelte vanno pensate a seconda delle proprie esigenze e dello spazio disponibile. Avere dei buoni coltelli, però, è indispensabile non solo in una cucina professionale, ma anche in quelle di casa. Essenziale è la massima cura con cui li dobbiamo trattare: i coltelli non vanno mai lasciati nel lavello assieme alle pentole, né riposti alla rinfusa e, quando ci si sposta con un coltello in mano, si deve sempre tenere la punta rivolta verso il basso. Quali sono i coltelli che non dovrebbero mancare in cucina?

  1. spelucchino curvoSpelucchino a lama ricurva. Serve per pelare e tornire frutta e ortaggi. La sua lama è lunga circa 8 cm.
  2. spelucchino drittoSpelucchino a lama dritta. Anche questo coltello serve per pelare e tornire frutta e verdura, ma la sua lama può misurare dai 6 agli 11 cm.
  3. coltello per disossareColtello per disossare. Come si può già evincere dal nome, la sua lama stretta, corta e molto rigida permette di disossare qualsiasi tipo di carne.
  4. coltello per sfilettareColtello per sfilettare. Uno strumento che non dovrebbe mancare, specialmente per chi ama cucinare il pesce a casa. È necessario per sfilettare correttamente il pesce, grazie alla sua lama molto sottile, flessibile e lunga dai 16 ai 20 cm.
  5. coltello_strettoColtello stretto liscio. Serve per tagliare la carne cotta e gli affettati. Ha una lama rettangolare, stretta e lunga.
  6. coltello a lama alveolareColtello a lama alveolare. Il suo uso è strettamente legato al taglio del salmone affumicato o marinato. È composto da una lama stretta e lunga con alveoli regolari da entrambe le parti.
  7. coltello seghettatoColtello a lama ondulata o coltello a sega. È il tipico coltello per affettare il pane. La sua è una lama rettangolare, stretta e lunga, con il filo ondulato.
  8. trinciante leggeroTrinciante leggero. Molto utile per tagliare e trinciare gli alimenti. Ha una lama larga che si restringe in punta, della lunghezze di 25 cm.
  9. trinciante medioTrinciante medio forgiato. Per tritare e rompere gli ossi meno duri. La sua è una lama larga che si restringe in punta e di spessore grosso.

Esistono poi utensili complementari ai coltelli da avere in cucina: batticarne (per appiattire e ammorbidire la carne), acciaino (per affilare i coltelli) e infine il forchettone, utile per girare o maneggiare arrosti.

I commenti degli utenti