Identità Golose 2016: le “altre” Identità

29 febbraio 2016

Identità Golose quest’anno compie 12 anni, e li festeggia  come sempre a Milano dal 6 all’8 marzo 2016, dedicando l’evento a una tematica importante per la cucina, e non solo: La forza della libertàil programma è denso di appuntamenti e di aree tematiche come identità di gelato, identità naturali e di champagne I grandi chef italiani e stranieri, protagonisti di questa edizione, racconteranno che cosa è secondo loro la libertà di espressione in cucina, distaccandosi da pregiudizi, tradizioni, ottusità e schemi preconfezionati, liberandosi così da tutto ciò che, di fatto, frena e spesso blocca l’estro creativo. Libertà quindi, ma al tempo stesso la continua ricerca gastronomica, che non può prescidere il confronto con tradizione e regola. Si alterneranno sul palco moltissimi grandi nomi della cucina nazionale e internazionale; tra i vari  Davide Scabin, Enrico Crippa, Massimiliano Alajmo, Ricard Camarena, Carlos Garcia, Josean Alija, Matias Perdomo e molti altri. Il programma, ancora in parte in via di definizione, è denso di appuntamenti e di aree tematiche: torna Identità di Gelato, alla sua seconda edizione. Apre i battenti la prima edizione di Identità di Formaggio, non mancano le novità di Identità Naturali, e si svolgerà la prima edizione di Identità di Champagne. Andiamo con ordine più nel dettaglio e vediamo le altre Identità di Identità Golose.

  1. Simone BoniniIdentità di Gelato. La prima edizione di questa area tematica interna all’evento è stata nel 2009: quest’anno tornano per la seconda volta, 7 anni dopo. Nella mattinata di domenica 6 marzo, nella Sala Blu 1 di MiCo, si terranno 4 lezioni sul gelato, specialità cresciuta e perfezionata notevolmente negli ultimi anni. I relatori sono 4 veri guru del settore: Paolo Brunelli, mastro gelatiere marchigiano (Gelateria Cioccolateria Paolo Brunelli – Senigallia, Ancona), coniatore del termine gelato contemporaneo;  Antonio Cappadonia (Gelateria Cappadonia – Cerda, Palermo), lo chef Moreno Cedroni (La Madonnina del Pescatore – Senigallia, Ancona) e Simone Bonini, mastro gelatiere fiorentino (Carapina – Firenze).
  2. bartoliniIdentità di Formaggio. A parlare di formaggi, domenica 6 marzo, nel pomeriggio, in Sala Blu 1 Enrico Bartolini  del Devero Ristorante a Cavenago di Brianza; Christian Milone della Trattoria Zappatori di Pinerolo, Francesco Apreda e Dario Nuti dell’Imago dell’Hotel Hassler di Roma.
  3. identità naturaliIdentità Naturali. Un argomento di grande attualità e anche di tendenza è proprio la cucina naturale, che vede sempre più chef classici avvicinarsi all’argomento. In Sala Blu 2 parleranno, lungo tutto l’arco della giornata di domenica 6 marzo Fabrizio Mantovani  del FM di Faenza; Miguel de la Cruz de La Botica de Matapozuelos, Valladolid; Luca De Santi del Ratanà di Milano; Simone Salvini dell’Organic Academy; la consulente di cucina vegana Daniela Cicioni; Alyn Williams  del Alyn Williams at the Westbury di Londra; Anthony Genovese de Il Pagliaccio di Roma, Valeria Margherita Mosca del Wood*ing di Desio.
  4. franco pepeIdentità di Champagne. Sempre domenica 6 marzo, in Sala Gialla 3, si parlerà di champagne Antonio Guida di Seta e Andrea Berton. Mentre martedì 8, nella stessa sala e durante la mattinata, ci racconteranno lo champagne in cucina Caterina Ceraudo di Dattilo a Strongoli, e Franco Pepe della pizzeria Pepe in Grani di Caiazzo.
  5. paneIdentità di Pane, Panettone e Pizza. Durante la mattina, lunedì 7 marzo, a parlare di arte bianca e lievitazione, in Sala Blu 2, si alterneranno Renato Bosco  di Saporè a San Martino Buon Albergo, Lucca Cantarin della Pasticceria Marisa ad Arsego, Nicola Portinari e Giulia Miatto de La Peca.
  6. christian puglisiIdentità di Pizza. Nel pomeriggio di lunedì 7 si parlera esclusivamente di pizza in Sala Blu 2, con Christian Puglisi del Relae a Copenhagen (in foto), Lello Ravagnan del Grigoris a Mestre, Massimo Giovannini de L’Apogeo di Pietrasanta, Giuseppe Rizzo Dell’Angolo a Vittuone, Tony Nicolini del DOC di Melbourne.
  7. corrado-assenzaDossier Dessert. Dossier Dessert vedrà protagonisti i più grandi pasticcieri nazionali e in giro per il mondo. Martedì 8 marzo, in Sala Auditorium parleranno Corrado Assenza  del Caffè Sicilia a Noto, Francesco Acquaviva  del Waldorf Astoria Dubai Palm Jumeirah a Dubai, Michele Abbatemarco del Cuisine Michel Troisgros a Tokyo, Gianluca Fusto, Vito Mollica e Domenico Di Clemente de Il Palagio del Four Season a Firenze.
  8. luca sacchi e carlo craccoIdentità di Pasta. Durante tutta la giornata di martedì 8 marzo in Sala Blu 1 si parlerà di pasta, di quello che c’è di nuovo, delle tradizioni da non abbandonare. Parleranno Carlo Cracco, Riccardo Camanini del Lido 84 a Gardone Riviera, Nicola Fossaceca de Al Metrò di Chieti, Matias Perdomo del Contraste a Milano, Cristina Bowerman di Glass Hostaria a Roma, Peppe Guida dell’Antica Osteria Nonna Rosa a Vico Equense, Ciccio Sultano de il Duomo di Ragusa Ibla, Davide Scabin del Combal.Zero di Rivoli.
  9. Mauro UliassiIdentità di Mare. In Sala Blu 2, martedì 8 marzo, si parlerà tutta la giornata di cucina di mare. Parleranno Pino Cuttaia de La Madia a Licata, Patrizia Ronca e Gino Pesce dell’Acqua Pazza a Ponza, Alfonso Caputo de La Taverna del Capitano di Massa Lubrense, Gianfranco Pascucci de il Pascucci al Porticciolo di Fiumicino, Nazario Biscotti de Antiche Sere di Lesina, Foggia e Niimori Nobuya di Sushi B a Milano, Mauro Uliassi de Uliassi a Senigallia, Lionello Cera de l’Antica Osteria Cera a Campagna Lupia, Fabrizio Ferrari de Al Porticciolo 84 di Lecco.

I commenti degli utenti