Roma: da Misticanza si mescolano energie e sapori

1 marzo 2016

Roma, via Sicilia. Quasi alla fine, sulla destra al numero 47, c’è un locale gestito da due sorelle che hanno fatto della propria passione comune un ristorante bistrot: Misticanza. bistrot intimo e raffinato, curato nei dettagli: una ventata d'aria fresca Un piacevolissimo bistrot, intimo e raffinato, meticolosamente curato nei dettagli, con i palloni colorati che scendono dal soffitto a travi come fossero mongolfiere rovesciate, le fontalle, i bei fiori di stoffa, le ampolle di cristallo, le alzatine, i tavoli di legno chiaro e ferro, le comode sedute, i sottopiatti in vimini e merletti, dispense color pastello, cantine, credenze e poi un albero con le luci, come se fosse uno di quegli alberi delle feste in campagna. Ecco, sì: Misticanza è una festa. Una festa colorata, una ventata di aria fresca, una mescolanza di energie e sapori.

Misticanza Roma (8)

A gestirlo Chiara e Giulia, sorelle belle e diverse, complementari. Chiara, fin da piccola, esprime il suo entusiasmo per il cibo e la voglia di sperimentare nuovi locali e sapori. Da grande segue un percorso di studi in Sociologia, risorse umane e, nel 2012, un primo progetto: la gestione di un ristorante.

Misticanza Roma (22)

Giulia, che dal canto suo studia Comunicazione e Management, decide di sostenerla. Così, la loro Enosteria, un piccolo ristorante nei pressi di piazza di Spagna, diventa per entrambe la prima palestra e banco di prova. Da subito puntano sulla qualità di materie prime e prodotti di eccellenza, sulla semplicità della tradizione vivace e innovativa, sull’atmosfera di una casa accogliente. Poi, nell’estate 2014 arriva la svolta: un locale di proprietà dove mettere finalmente radici e dar vita a un nuovo progetto di più ampio respiro, 250 mq e quattro grandi vetrine su via Sicilia, dove rimescolare le cose.

Misticanza Roma (6)

Ed è attingendo alle loro radici, come solo un albero sa fare, che Chiara, Giulia e lo zio Alessandro, decidono di realizzare un progetto innovativo, frutto della mescolanza (da qui deriva il nome del locale, dal latino mesticare ovvero mescolare) delle loro esperienze, passioni, valori e scoperte. Misticanza è un locale poliedrico, concepito come una farm.

Misticanza Roma (3)

Un luogo in cui farsi del bene, dalla colazione alla cena. L’offerta, di qualità e sempre differenziata, è accomunata dalla scelta orientata al green, alla genuinità e dalla freschezza delle materie prime utilizzate. Giulia e Chiara ne hanno fatto uno spazio di nutrimento, di sano appagamento per la vista e per il palato.

Misticanza Roma (11)

E mentre Chiara collabora attivamente con gli chef nella continua ricerca di prodotti e accostamenti, rispolverando ricette di famiglia e proponendo i suoi piatti, come lo gnocco rigorosamente fatto a mano Solo patate rosse e farina, pomodoro torpedino, pesto di basilico e pecorino Falisco; Giulia cura la sala e intrattiene i graditi ospiti.

Misticanza Roma (18)

E di ospiti, lo scorso giovedì 25 febbraio, ce ne sono stati eccome: La Dispensa di Misticanza ha infatti presentato una cena a 6 mani che ha visto realizzare dagli chef Domenico Iavarone (Maxi di Capo la Gala, 1 stella Michelin), Pasquale Marigliano (ambasciatore del cioccolato al prestigioso Salon du Chocolat di Parigi) e l’executive chef di Misticanza Ermanno Nicolella, un singolare menu di terra e di mare, di crudi e guance stufate, di risotti, verdure speziate e tanta misticanza.

Misticanza Roma (21)

Una cena chiusa da consistenze di cioccolato e da una golosa anticipazione di colomba, che potrete ormai trovare tutti i giorni nello spazio Pasticceria di Misticanza assieme alla linea di dolci creata ad hoc con passione ed originalità proprio dallo chef Pasquale Marigliano.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti