Taste e Fuori di Taste Firenze: gli appuntamenti da non perdere

3 marzo 2016

Il treno del buon gusto ferma a Firenze per l’undicesima volta: dal 12 al 14 marzo la città accoglierà Taste, In viaggio con le diversità del gusto, il salone organizzato da Pitti Immagine alla Stazione Leopolda. torna taste firenze alla stazione leopolda, 3 giorni in compagnia delle migliori eccellenze enogastronomiche 3 giorni in compagnia delle migliori eccellenze enogastronomiche tra degustazioni, acquisti e presentazioni. Ad accogliere i visitatori lungo il percorso del Taste Tour, una scenografica installazione e un’esposizione di opere ispirate al food, firmate dal site-specific artist Filippo Rossi. In una composizione artistica legata al mondo di Pitti Taste, ogni opera, caratterizzata da uno stile astratto e simbolico, vedrà il proprio senso svelato dal contesto e dalla sua relazione con le altre; l’allestimento è a cura di Alessandro Moradei. I punti cardine della fiera saranno il Taste Tour, con i prodotti in degustazione delle 340 aziende, i Taste Tools con tutti gli accessori per il food e kitchen design, l’area dedicata ai libri di cucina, e infine il Taste Shop dove acquistare le cose buone portate alla manifestazione dai produttori. Padrone di casa dei Taste Ring (dibattiti), invece, sarà il Gastronauta Davide Paolini.

Orari e biglietti

Taste of Firenze

Saranno riservate solo agli operatori le mattine di sabato 12 e domenica 13 dalle 9.30 alle 14.30. Il pomeriggio di sabato e di domenica, dalle 14.30 alle 19.30 e il lunedì 14 tutto il giorno dalle 9.30 alle 16.30, la manifestazione è aperta al pubblico. Per gli operatori il biglietto costa 15 €, per il pubblico 20 €. Per chi si scarica la app PittiSmart possibilità di avere il biglietto a 10 €.

Fuori di Taste

Taste of Firenze

E insieme a Taste non può mancare Fuori di Taste, lo spin-off del salone, che per questa edizione ha fatto davvero le cose in grande, con oltre 150 eventi che durano 10 giorni in tutta la città. Noi ve ne segnaliamo alcuni davvero interessanti, una guida day-by-day tra i principali eventi fiorentini, se avete altre proposte da segnalare, saranno ben accettate nei commenti.

  1. cavialeMartedì 8 marzo. Procacci (via de Tornabuoni, 64r): per l’intera giornata ci saranno le Perle Sovrane, il bianco incontra il nero, degustazione di Franciacorta Cuvée Royale Marchesi Antinori in abbinamento ad una confezione di caviale Royal Calvisius Caviar, costo 20 euro.
  2. Mercoledì 9 marzo. Al Bernini Palace Hotel (piazza san Firenze, 29), dalle 19.30 si terrà una festa esclusiva per Wine and Food people promossa da Firenze Spettacolo per il lancio della nuova guida Firenze La Città Golosa, un food & wine party con protagonisti produttori d’eccellenza della Toscana e le specialità del ristorante La Chiostrina del Bernini Hotel. Ingresso 25 euro.
  3. PIcciniGiovedì 10 marzo. Mama Florence Cooking School & Wine Events (viale F.Petrarca, 12): dalle 17 alle 19 tutti In Cucina con Valeria Piccini, un’occasione unica per vedere all’opera la chef stellata dell’anno, scoprire i suoi segreti e gustare i suoi piatti in abbinamento ad una selezione dei vini della Famiglia Cecchi.
  4. Venerdì 11 marzo. Scuola di Arte Culinaria Cordon Bleu (via Giusti,7 ) La novità è femmina: Cordon Bleu propone abbinamenti insoliti delle mostarde di Le Tamerici, venerdì 11 marzo alle ore 19. Tre donne protagoniste di un evento insieme per raccontare ognuna le proprie competenze in una quasi lezione degust-attiva: Paola Calciolari titolare dell’azienda Le Tamerici di Mantova, Cristina Blasi e Gabriella Mari titolari della storica scuola di cucina a Firenze da 30 anni.  Sarà Sandro Bosticco, docente di Tecnica della degustazione del Cordon Bleu, a seguire la degustazione degli abbinamenti proposti.
  5. Marco StabileSabato 12 marzo. Al ristorante Ora d’Aria (via dei Georgofili, 9r) è protagonista Rivoluzione del Tartufo, il pranzo di Marco Stabile è con le tapas che per l’occasione si sposano con tartufo fresco, creme e condimenti della produzione di Stefania Calugi. Il pasto composto da 5 tapas costa 45 euro.
  6. Entiana Osmenzeza al GurdulùDomenica 13 marzoGurdulù (via delle Caldaie 12-14 r), dalle 19.00, si trasforma in uno speakeasy, riportando l’atmosfera decadente e clandestina dei luoghi in cui gli alcolici erano consumati illegalmente durante il Proibizionismo. La barlady Sabrina Galloni propone tre cocktails inediti interpretando i liquori della storica cantina Contratto abbinati alle proposte culinarie della chef Entiana Osmenzeza.
  7. Lunedì 14 marzo. Da Berberè Craft pizza & beer (piazza de Nerli,1), dalle 19.00 arriva Loves, Pizza e Vino un viaggio alla scoperta del gusto artigianale toscano, degustando le pizze di Berberè con farine macinate a pietra, pasta madre viva, maturazione lenta, topping stagionale creativo, cottura in forno a legna -farcite con i prodotti gastronomici e accompagnate dai migliori vini di terra toscana selezionati per l’occasione da Il Santino.
  8. Pizza alla napoletanaMartedì 15 e mercoledì 16 marzoIo Difendo l’Energia del Cibo al Mercato Centrale di Firenze (primo piano): Il Mercato Centrale Firenze sposa l’iniziativa lanciata da Petra Molino Quaglia per sensibilizzare i consumatori a scelte consapevoli nella loro alimentazione. 7 artigiani pizzaioli tra i più bravi in Toscana propongono la loro Pizza Margherita e una Speciale per promuovere il mangiare autentico, buono e sano. Parteciperanno Romualdo Rizzuti (Mercato Centrale Firenze), Paolo Pannacci (Pizzeria Lo Spela), Antonio Polzella (Pizzeria La Ventola), Massimo Giovannini (Apogeo Pizzeria), Giovanni Santarpia (Pizzeria Santarpia, Graziano Monogrammi (la Divina Pizza) e Vincenzo D’Anetra (Pizzeria Caffè Italiano).

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti