A Torino le tradizioni irlandesi di San Patrizio

9 marzo 2016

Se amate bere birra Guinness, Harp, Kilkenny; mangiare Irish stew e porter cake, magari con una celebrazione celtica ad allietarvi la serata, allora l’evento che fa al caso vostro è il Festival Irlandese, a Lingotto Fiere di Torino dall’11 al 13 e dal 17 al 20 marzo. Direttamente da Dublino, arrivano per 7 giorni le tradizioni più autentiche dell’Irlanda. torino si tinge di verde dall'11 al 13 e dal 17 al 20 marzo al festival irlandese del lingotto Il venerdì e il sabato dalle 18.00 alle 03.00 e la domenica dalle 12.00 alle 03.00 il pubblico avrà modo di scoprire tutte le sfumature di questa terra magica: dal racconto delle fiabe tradizionali all’allegria delle danze irlandesi, dalla bellezza delle mostre fotografiche al brio delle musiche dell’Isola di Smeraldo, dovutamente accompagnate dalla mostra degli strumenti a corde e a fiato come il Tin Whistle, la Cornamusa, il Fiddle, l’Arpa, ecc. Senz’altro caratteristica la rievocazione del villaggio medievale – animato da arcieri, spadaccini e gente in costume dell’epoca – al cui interno si scoprono i vecchi mestieri, la scuola d’armi, l’accampamento, le cucine in cui preparare l’idromele e l’ippocrasso. La particolarità del villaggio celtico è che ognuno potrà permettersi di fare questo salto temporale ed entrare nella concezione quotidiana degli antichi irlandesi. Al grido di In your shoes ci si potrà abbigliare con armature, abiti, gioielli e persino sposarsi secondo il rito del matrimonio Celtico, ufficiato dai Druidi del Villaggio.

festival irlandese 2

Gli amanti delle fiabe troveranno ristoro nella magia e nell’ascolto di racconti e leggende che, dalle 18.00 alle 23.00, stregheranno grandi e piccini.
Non mancheranno i mercatini in cui acquistare manufatti in cuoio, gioielli e monili, spille, bracciali; il famoso kilt, gli abiti tipici, fantasy e celtici, i tessuti tartan e le eccellenze dell’artigianato celtico in legno e metalli preziosi. Ma il clou della kermesse è senza dubbio il St. Patrick’s Day, la festa nazionale del santo patrono irlandese, che si festeggia il 17 marzo. Un evento caratterizzato dal colore verde, il quale va a tingere addobbi, abiti e persino le bevande. Dalle 18.00 fino alle 3 del mattino sarete trasportanti nel cuore della tradizione irlandese, il che significa: birra scura a fiumi, danze, canti e giochi (come tornei di freccette, il lancio del ferro di cavallo, il tiro alla fune, la gara della yarda di birra).

Irish Stew

A chi viaggia anche e soprattutto attraverso sapori e profumi non dispiacerà degustare gli assi portanti della tradizione enogastronomica irlandese, come il manzo e lo stinco alla birra scura, le grigliate, le zuppe (mutton broth) e gli stufati (mutton stew), il salmone affumicato, il fish bake (che abbina il pesce a diverse salse), i formaggi alle erbe, i dolci alle mele, i distillati e l’immancabile Irish coffee. Il prezzo del biglietto è di 10 euro.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti