Roscioli: dal caffè alla conquista del web

21 marzo 2016

Quello che i fratelli Roscioli hanno costruito nell’ultimo quindicennio nel centro di Roma è un vero e proprio polo gastronomico. La base di partenza è senza dubbio il forno, aperto dal padre Marco nel 1972. Poi è arrivata la gastronomia di Via dei Giubbonari, declinata anche in ristorante di successo e presto diventata  il punto di riferimento per una clientela appassionata e curiosa. Qui  si è formata una generazione di personale di sala che ha espresso il proprio valore, ognuno con modalità differenti, in giro per lo stivale. Un esempio? Valerio Capriotti, Cristiano Ceccherini, Gaetano Saccoccio, Tommaso Bernardo, Francesco Romanazzi.

Caffé Roscioli

Ma l’intenzione non è quella di fermarsi sugli allori e gestire semplicemente il successo: nuove idee, nuovi progetti sono in corso o pronti per il lancio. E sono stati presentati nel corso di un incontro a via dei Giubbonari proprio ieri. Uno è già partito da due mesi ed è il caffè, a due passi dalla salumeria, nella  sede dello storico Bernasconi: un posto nato per dare spazio ad una pasticceria classica, diversa da quella da forno finora realizzata, dove per classico si intende l’uso di farina, uova, latte e zucchero come ingredienti fondanti, riducendo al minimo l’uso di aromi.

Caffè estrazione

Qui grande importanza viene data proprio al caffè, sia quello classico italiano che quello in infusione, attraverso l’uso di miscele calibrate per i differenti utilizzi. Ad occuparsene Salvatore Cerasuolo, già in sala al ristorante, grande appassionato di caffè, che è riuscito a convincere e trascinare i fratelli Roscioli in questa nuova avventura.

Sala Roscioli Caffè

Ma lo spazio del bar non finisce qui: nella saletta in fondo al bancone, fra qualche giorno si inaugurerà uno spazio dedicato al bere miscelato, aperto dall’ora dell’aperitivo all’after dinner. E soprattutto sarà una delle 2 sedi del progetto Bolla su bolla, un temporary bar dove dalle 19,30 si berranno champagne (e non solo) abbinati ai prodotti del forno e della gastronomia, oltre che alle materie prime ittiche di Corrado Tenace. L’altra sede coinvolta sarà la Rimessa Roscioli ma nel nuovo spazio di Piazza di Montevecchio (ex No.Au).

Il sito Tastingspot

Il sito Tastingspot

Punto di partenza quest’ultima di Tasting Spots (www.tastingspots.com) uno dei contenuti del nuovo sito internet di Roscioli (diviso in pagine con dominio autonomo ma collegate tra loro) dove sono raccolti in brevi filmati di 5 minuti le interviste a produttori, ricette, estratti di degustazioni e interventi sul vino di Maurizio Paparello, narratore e conoscitore enologico di bravura pari a pochi altri. Questo progetto è a cura di Alessandro Pepe, uno dei pilastri portanti dell’impresa Roscioli.

Pierluigi Roscioli

Pierluigi Roscioli

Il sito conterrà anche dei video tutorial, per apprendere i segreti della panificazione, una sorta di percorso di avvicinamento a quelli che saranno i corsi di formazione, per professionisti e non, che si terranno nella nuova sede allargata dello storico forno di Via dei Chiavari, che chiuderà a metà luglio per lavori di ristrutturazione per riaprire, rinnovato, spazioso e multifunzionale. Insomma tanta carne al fuoco, o pane in forno. Fate voi.

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti